Stampa Stampa
27

GASPERINA (CZ) – CONSIGLIO, PASSA IL BILANCIO DI PREVISIONE


Assente la minoranza. Disavanzo di un milione 

di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud) 

GASPERINA (CZ) – 18 SETTEMBRE 2015 –  Consiglio comunale a Gasperina con importanti punti all’ordine del giorno, ma presente n aula solo la maggioranza con l’assenza del gruppo di opposizione composta dai consiglieri Domenico Lomanni e Alessandro Macrina.

Punti importanti come il bilancio di previsione. Presentato in aula e corredato da allegati il bilancio è stato  rendicontato in aula dal sindaco Gregorio Gallello . L’adozione, in parallelo, degli schemi di bilancio e di rendiconto di cui al D.P.R.194/1996 e dei nuovi schemi di bilancio (aventi funzione conoscitiva). L’applicazione del principio contabile generale della competenza finanziaria potenziata e dei principi contabili applicati alla programmazione e della contabilità finanziaria; L’adozione da parte delle istituzioni del medesimo sistema contabile dei Comuni, al fine di consentire nel 2016 l’elaborazione del Rendiconto finanziario 2015 consolidato con le istituzioni.

«Vista la deliberazione della Giunta Comunale n. 68 del 11.08.2015,queste le parole del sindaco Gallelo, con la quale sono stati predisposti gli schemi del bilancio di previsione esercizio 2015, della relazione previsionale e programmatica nonchè del bilancio pluriennale per il triennio 2015-2017, tra questi –  continua Gallello – Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche – Anno 2015”, la deliberazione della Giunta Comunale n. 65 del 11/08/2015 avente ad oggetto: “ Codice della strada – Violazione – Destinazione proventi sanzioni amministrative – Anno 2015”, la deliberazione Giunta Comunale n.67 del 11/08/2015 con cui sono stati determinati  i tassi di copertura, in percentuale, dei costi di gestione per i servizi pubblici a domanda individuale; determinazione aliquote e detrazioni Imu – Anno 2015 la deliberazione di C.C. n. 22 del 29/07/2014 avente ad oggetto: “ Addizionale comunale Irpef .“ Approvazione piano triennale opere pubbliche ed elenco annuale»

Dopo la trattazione del punto e sentito il parere favorevole espresso sulla proposta di approvazione del bilancio di previsione 2015 e sui relativi allegati del Revisore di Conti Dott. Armando Scalise,il punto passava a maggioranza.

Gli altri punti all’ordine del giorno discussi erano, la determinazione delle modalità di ripiano del disavanzo determinato a seguito del riaccertamento straordinario residui effettuato in attuazione dell’art.3,verifica delle qualità e quantità delle aree e fabbricati PEP-PIP,piano alienazioni immobiliari.

Ma si è discusso del disavanzo e su come ripianarlo. «Premesso che l’obiettivo è di ripianare la restante quota di disavanzo di €1.095.574,80 in 30 annualità, determinando in €36.519,16 l’importo del recupero annuale da applicarsi al bilancio di previsione di ciascun esercizio dal 2015 al 2044 – queste le parole di Gallell – il Consiglio ha stabilito che, essendo questo Ente in esercizio provvisorio, l’applicazione al bilancio del ripiano della quota del maggiore disavanzo si realizzerà al momento dell’approvazione del bilancio di previsione 2015 riservandosi, in sede di verifica del ripiano all’approvazione del conto consuntivo 2015 e degli esercizi successivi, la possibilità di anticipare il recupero parziale o totale delle restanti quote qualora le disponibilità finanziarie dell’Ente lo consentissero»

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.