Stampa Stampa
81

GASPERINA (CZ) – ARTISTI DEL MEDITERRANEO 2015: NIENTE SOLDI, NIENTE MANIFESTAZIONE


Per mancanza di sovvenzione salta la kermesse più attesa del dopo l’estate. 20 mila presenze nelle  passate edizioni

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

GASPERINA (CZ) – 11 SETTEMBRE 2015 –  E’ arrivata pochi giorni fa,  la conferma che anche quest’anno il Festival Artisti del Mediterraneo, non ha  avuto accesso a finanziamenti  pubblici. L’Associazione IL SOTTERRANEO di Gasperina, organizzatrice e promotrice della manifestazione, ha infatti inviato nei mesi scorsi, le adeguate richieste agli enti competenti (Provincia e Regione) ma purtroppo  nessun finanziamento arriverà a sostegno del festival  più atteso del dopo estate.

La kermesse degli Artisti emergenti e non , è stata ideata e realizzata per la prima volta nel  2011, riscuotendo già dalla prima edizione grandi successi.  Una manifestazione che guarda alla cultura ed alle tradizioni, alla promozione di tutte le forme d’arte, da qui il nome artisti del mediterraneo. La passata edizione 2014, si è svolta per quattro giorni consecutivi nel centro di Gasperina, le presenze sono state al disopra delle aspettative, una media di 5000 visitatori a sera per un totale di 20000 presenze nell’arco dell’intero evento. 

Sono stati ospitati nelle casette del centro storico circa 200 persone, riuscendo nell’intento di far diventare, seppur per pochi giorni, Gasperina un paese albergo, ridando vita al borgo che si spopola dopo l’estate. Le intere giornate sono state arricchite dalla presenza di esposizioni, mostre, percorsi storico naturalistici, estemporanee di artisti, artisti di strada, corsi di musica e ballo tradizionale e dalle immancabili degustazioni gastronomiche. Nulla è stato lasciato al caso, e i concerti serali hanno rappresentato la ciliegina sulla torta di una manifestazione già ricca di tanti intrattenimenti. Sul palco, si sono susseguiti più di 30 gruppi musicali, emergenti e non, e le serate focali hanno visto la partecipazioni di gruppi di fama nazionale quali, I 99 POSSE, IL PARTO DELLE NUVOLE PESANTI, MIMMO CAVALLARO E I TARANTPROJECT. 

L’intera manifestazione, dedicata alla memoria del suo ideatore, Walter Guido, non intende fermarsi così come affermano i ragazzi del SOTTERRANEO: «la passione e la tenacia che Walter ha avuto nel credere e nel realizzare tale evento non può svanire – dicono –  come non è svanita in nessuno di noi…. ARTISTI DEL MEDITERRANEO è il ricordo di tante meravigliose emozioni che solo lo stare insieme nell’organizzare qualcosa di così speciale, sa regalare».

E’ vero che la tenacia di questi ragazzi non conosce limiti, e noi vogliamo credere ancora in loro che lo scorso anno sono riusciti a realizzare, senza nessun contributo pubblico e solo con l’aiuto di pochi e spremendo al massimo le proprie forze, uno dei  Festival più seguiti dell’intera regione Calabria, un Festival che come dicono loro “ha una marcia in più” un Festival che già dalla sua prima edizione è stato capace di movimentare una folla enorme di persone, proveniente da tutta la Calabria e non solo, un Festival che quest’anno non potrà regalarci quelle  emozioni. 

Nonostante l’impegno, la tenacia, e la voglia di portare anche quest’anno a compimento il programma del festival, il Presidente e i ragazzi dell’ Associazione hanno dovuto rinunciare al “sogno” perché ancora una volta nessuna porta si è spalancata, le istituzioni restano a guardare di fronte ad un valido  progetto che ha saputo dare per anni una marcia in più  a Gasperina, regalando momenti di gioia e spensieratezza ai visitatori ed un respiro ai commercianti ed agli artigiani del paesino.

A ciò bisogna aggiungere il fatto che per anni, nonostante le richieste inviate, come previsto dalla Legge 13/85, che prevede il sostegno alle manifestazioni turistico e culturali della regione Calabria, mai nessun contributo è stato assegnato a sostegno degli eventi organizzati, durante tutto l’arco dell’anno dal Sotterraneo, che da anni rappresenta con il gruppo di musica e ballo tradizionale “I’ Taràntuli” la Calabria anche fuori dalla regione. Ciò, a conti fatti, ha purtroppo compromesso gli spettacoli in programma, che l’Associazione promuove di anno in anno, lavorando con tanto entusiasmo e con i pochi fondi che riesce a reperire grazie alla campagna associativa.

A rischio infatti non è solo il Festival, ma un programma  di eventi che da Gennaio a Dicembre, porta alla luce le antiche tradizioni, porta vita ed entusiasmo, impegnando giovani ed anziani nella realizzazione di Manifestazioni ormai radicate nella cultura popolare e che tanto hanno rappresentato per la promozione turistica di Gasperina.

Sono queste le manifestazioni  che andrebbero incentivate ed aiutate, un gruppo di giovani appassionato di arte, cultura e tradizioni, che non andrebbe demotivato o abbandonato, perché dalle piccole idee  nascono grandi progetti, dall’ amore per la  propria terra che essi dimostrano ogni giorno, potrebbero crearsi le giuste  opportunità di lavoro. A volte non bastano i buoni propositi, a volte servirebbe che qualcuno si accorgesse che bisogna dare linfa a queste piccole realtà che hanno dimostrato di saper realizzare a spese proprie grandi disegni!

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.