Stampa Stampa
41

GASPERINA (CZ) – Acqua non potabile, c’è il divieto di utilizzo


Gasperina, il panorama

Gasperina, il panorama

Il responsabile dell’ufficio tecnico ha emesso ordinanza in seguito alla nota dell’Asp di Catanzaro che informa dell’esito sfavorevole delle analisi effettuate su campioni di acqua destinata al consumo umano prelevate dalle fontane pubbliche di via  Marconi, via San Giuseppe e via Mazzini

di f.p. 

GASPERINA (CZ) – 27 LUGLIO 2014 – L’ordine arriva dal responsabile dell’ufficio tecnico Salvatore Lupica. L’ingegnere ha disposto <<il divieto in tutto il territorio comunale – si legge nell’atto di imperio – ad esclusione delle zone marine, di usare l’acqua proveniente dall’acquedotto comunale per uso potabile, se non previa bollitura di minimo 10 minuti>>. 

Il provvedimento, di chiara natura cautelativa a difesa della salute pubblica, è figlio della nota inviate nelle stanze municipali dall’Asp di Catanzaro.

La comunicazione delle autorità sanitarie informa l’amministrazione comunale dell’esito sfavorevole delle analisi effettuate su campioni di acqua destinata al consumo umano prelevate dalle fontane pubbliche di via  Marconi, via San Giuseppe e via Mazzini. 

Da qui l’iniziativa di Lupica in  attesa che vengano effettuate le indagini necessarie per risalire, e rimuovere,  le cause di non potabilità. 

Il carattere “assolutamente preventivo” in un altro passaggio del provvedimento. <<In ogni caso – ha disposto Lupica – è fatto divieto assoluto cautelativo di utilizzo dell’acqua potabile proveniente dall’acquedotto comunale da parte delle cosiddette “utenze sensibili”, in particolare case di cura, scuole, minorenni, persone malate  e persone sopra i 70 anni di età>>. 

Per garantire l’esecuzione dell’ordinanza sono stati incaricati i vigili urbani, gli organi di controllo e le forze dell’ordine.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.