Stampa Stampa
238

GASPERINA (CZ) – ABUSO D’UFFICIO, ASSOLTA LA GIUNTA LOMANNI


Ex sindaco ed ex assessori accusati di avere violato norme in materia di lavoro  

Articolo e foto di Gia. RO. (Il Quotidiano del Sud)

GASPERINA (CZ) –  12 LUGLIO 2016 – Il  7 giugno 2016, il Tribunale Penale Collegiale di Catanzaro, presieduto dalla dottoressa Tiziana Macrì, ha assolto gli ex amministratori di Gasperina, con in testa il già Sindaco Domenico Lomanni e gli ex assessori che si sono succeduti nelle due consiliature dal 2004 al 2008, e dal 2008 al 2013, Giovanni Lupica, Maurizio Conforto, Alfredo Iannoni, Peppino Procopio, Saverio Maria Raspa, Franesco Agresta, Saverio “Rino” Celia, difesi tutti dall’avvocato Antonio Torchia ed il solo Maurizio Conforto difeso dall’avvocato Saverio Loiero.

I politici gasperinesi erano accusati di abuso d’ufficio in seguito alla denuncia dell’ex Sindaco Nicola Voci e dell’attuale Sindaco Gregorio Gallello che, nella consiliatura dal 2008 al 2013, avevano ricoperto i ruoli di Consiglieri Comunali di opposizione. I fatti di cui erano stati accusati gli ex amministratori dai due denuncianti Voci e Gallello, dall’Inps e infine dalla Procura della Repubblica, era di avere violato tutta una serie di norme amministrative ed in materia di lavoro perché avrebbero dovuto corrispondere l’intera paga prevista per gli Lsu, compresi contributi Inps e Inail, alle circa 30 persone che nel corso degli anni si erano avvicendate in compiti di ausilio dell’amministrazione comunale.

Le persone, caratterizzate da un serio stato di bisogno e di disagio sociale, venivano selezionate per l’inserimento in  progetti di utilità sociale con bandi pubblici per l’integrazione del loro reddito e su base essenzialmente volontaria si mettevano a disposizione della collettività per un paio d’ore al giorno, svolgendo piccoli compiti quale accompagnatore nello scuolabus, accoglienza scolastica, pulizie, varie forme di assistenza anziani (la spesa, la compagnia), etc. ricevendo un contributo o rimborso spese di 250 euro mensili.

Si può ben comprendere che in un paese segnato da sacche di profonda povertà, anche un contributo così modesto costituiva un  tangibile aiuto di cui, a seguito della denuncia e dell’ispezione dell’INPS nel gennaio 2009, molta gente bisognosa ha dovuto fare a meno. Nei prossimi giorni gli ex amministratori incontreranno pubblicamente la popolazione di Gasperina che verrà messa al corrente di ogni retroscena della vicenda e per programmare gli scenari politici ed amministrativi futuri.

      

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.