Stampa Stampa
58

GAGLIATO E SQUILLACE, SCATTA L’ELECTION DAY


Nei due centri delle Preserre e del Basso Ionio si vota sia per le europee che per il rinnovo di sindaco e consiglio comunale

di Franco POLITO

PRESERRE (CZ) –  26 MAGGIO 2019 – Tacciono le voci dei protagonisti, da stamattina alle 7 (la deterranno fino alle 23) la parola è passata agli elettori.

Che, giocoforza, diventano gli attori principali delle elezioni europee e, dove previste, comunali.

Come a Gagliato e Squillace, centri delle Preserre  Catanzaresi e del Basso Ionio Soveratesi, chiamati alla tornata internazionale e localistica.

In entrambi i Comuni sono le tre le liste che si contendono la vittoria finale.

A Gagliato della contesa non fanno parte il sindaco uscente, Giovanni Sgro, e il suo predecessore, Francesco Fodaro, sui banchi dell’opposizione nella consiliatura in via di conclusione.

Storici amministratori locali, non sono  “personalmente in gioco” nella tornata odierna. 

E allora ecco che la caccia alla fascia tricolore vede protagonisti Salvatore Sinopoli, giovane presidente della Pro Loco.

Impegnato nel terzo settore, guida “Gagliato in Comune”. Suoi “compagni di viaggio” sono Francesco Apollinaro, Ambrogio, detto “Gino”, Battaglia, Mario Fabiano, Maria Rosaria Grattà, Gregorio Grillone, Lucia Lancieri, Ugo Maeran, Santo Mungo, Domenico Antonio Manno, Giovanni Montepaone.

Poi c’è un pensionato. Si chiama Francesco Amato, ed è capolista di “Insieme per il Domani”. Lo sostengono Gregorio Giorgio, Salvatore Giunone, Domenico Iozzo, Caterina Marra, Antonio Maruccio, Bruno Nardo e Vittoria Rubino.

E c’è anche Antonio Sangiuliano, capolista di “Insieme. Il vento del cambiamento”. I “suoi” candidati a consigliere sono Fiore Barbuto, Nicola, detto “Nico”, Barbuto, Ilario Francesco Perricciolo, Laura Priolo, Antonio Rosi, Francesco Rubino e Florinda Tortorici. 

A Squillace c’è voglia di mettersi alle spalle il periodo di commissariamento. L’epopea commissariale è iniziata ad agosto 2018.

La prefettura di Catanzaro ha affidato il traghettamento dell’ente al dottor Giuseppe Belpanno.

Nel bel mezzo dell’estate il consiglio comunale, bocciando il riequilibrio di bilancio, ha posto fine in anticipo all’amministrazione del sindaco Pasquale Muccari. 

Che ha riproposto la sua candidatura. Medico di professione, poco più che sessantenne, guida “CivitaSquillace”.

Con lui, candidati a consigliere comunale, ci sono Alessandro Aloise, Salvatore Bava, Francesco Guerino Caccia, Stefano Carabetta, Raffaella Faga, Cinzia Mellace, Paolo Mercurio, Gabriel Angel Pandullo Vera, Antonio Primerano, Francesco Rotundo, Rosetta Talotta e Giuseppe Vecchio. 

Poi c’è “Tuttinsieme per Squillace”. Lo schieramento sostiene la candidatura a sindaco del giornalista (sessantenne) Oldani Mesoraca.

Accanto a Mesoraca corrono per un posto di consigliere comunale Mimmo Albanese,  Tonino Facciolo,  Pina La Luna, Sandro Mauro, Claudio Panaia, Daniela Lioi, Francesco Lioi, Vincenzo Lioi, Saverio Settembrino, Concetta Sinopoli, Aldo Zofrea ed Enzo Zofrea.

Chiude il trittico “Squillace in Movimento. Cittadini al servizio dei cittadini”. Il candidato a sindaco è Anna Maria Mungo, 50 anni, avvocato.

Suoi compagni di avventura e aspiranti consiglieri comunali sono Gerardo Bertolotti, Fabio Condito, Emanuela Facciolo, Giuseppe Facciolo, Vittorio Froio, Francesco Manoiero,  Luca Nisticò, Anna Nuciforo, Luca Occhionorelli, Enrico Pasqua, Annalisa Sabatino e Anna Maria Voci.  

Ma non è finita qui perché in Provincia di Catanzaro  si rinnovano altre 19 amministrazioni comunali: Albi, Amato, Cortale, Falerna, Fossato Serralta, Gimigliano, Marcedusa, Marcellinara, Miglierina, Motta Santa Lucia, Nocera Terinese, Pentone, Pianopoli, San Floro, San Pietro a Maida, Sellia, Sellia Marina, Sorbo San Basile e Zagarise.

In Calabria sono 137 i Comuni dove si rinnovano sindaci e consigli comunali.

Gli elettori, complessivamente, sono oltre 525 mila. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.