Stampa Stampa
87

GAGLIATO (CZ) – Smaltimento oli usati, c’è la convenzione con Anpvi Onlus


Gagliato, scorcio

Amministrazione comunale dice sì a progetto di installare sul territorio appositi contenitori per la raccolta

di Fra. PO.

GAGLIATO (CZ)  – 27 GIUGNO 2015 –  Salvaguardia dell’ambiente e tutela dell’igiene e del decoro urbano. Ai due interessi, fondamentali per il benessere della cittadinanza, la giunta comunale guarda con particolare interesse.

Nelle mire del civico governo c’è la realizzazione di una corretta gestione del ciclo dei rifiuti attraverso tutte le iniziative utili ad aumentare la quantità e la qualità della raccolta differenziata.

Queste le premesse alla decisione del sindaco Giovanni Sgro e degli assessori che hanno affidato all’associazione Anpvi Onlus, senza oneri per le casse comunali, il servizio di raccolta, trasporto e recupero degli oli e grassi animali e vegetali esausti.

 La raccolta avverrà mediante l’installazione di appositi contenitori sul territorio di Glgliato secondo uno specifico elenco di posizionamenti che verrà definito di concerto con l’ufficio tecnico comunale e la polizia municipale a salvaguardia della libera circolazione veicolare e pedonale.

La Giunta, inoltre, ha  approvato lo schema di convenzione da stipulare con l’Anpvi Onlus per meglio definire i rapporti tra i due soggetti coinvolti. L’Anpvi Onlus, che ha sede a Martelletto di Settingiano, nel Catanzarese, ha per finalità l’assistenza e la tutela delle persone non vedenti e d ipovedenti. Da qualche tempo insiste con la promozione del progetto sugli oli usati. Si tratta di un’attività di autofinanziamento mediante la posa di contenitori dell’olio esausto vegetale in accordo con la ditta “città Pulita snc di Rizziconi, in provincia di Reggio calabria,.

Dopo il sostegno assicurato dal Comune gagliatese alla recente campagna di prevenzione della cecità 2015, si rafforza la sinergia tra l’amministrazione comunale e l’Anpi Onlus. La proposta del sodalizio di Martelletto per la gestione gratuita degli oli vegetali ha trovato adesione immediata nelle stanze dell’Esecutivo.

«Il progetto dell’Anpvi  – dicono dalla Giunta – intende sensibilizzare i cittadini, specie i più giovani, alle “buone pratiche ambientali” e sui vantaggi della raccolta differenziata ed in particolare dehgli oli usati di provenienza domestica e non domestica rendendo al contempo più efficaci ed efficienti le attività di raccolta e riciclo dei rifiuti».

Vale la pena, infatti, ricordare che anche laddove esistono reti fognarie adeguate, lo smaltimento di queste enormi quantità di residuo oleoso provoca inconvenienti perché pregiudica il corretto funzionamento dei depuratori, influenzando negativamente i trattamenti biologici rendendoli più costosi.

Oltre a quelli ambientali, a favore della raccolta differenziata degli oli usati spingono anche ragioni connesse alle sostenibilità. Dal loro riciclo è possibile ottenere il biodiesel, materia prima secondaria di alto profilo ambientale ed economico.

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.