- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

GAGLIATO (CZ) – Elezioni Regionali, Pd davanti a Forza Italia

GAGLIATO (CZ) – 24 NOVEMBRE 2014 – 

di Redazione

Elettori: 657 – Votanti: 231 (35,15%)
Sez. scrutinate pres.: Definitivo – Sez. scrutinate liste circ.: DefinitivoDato aggiornato al 24/11/2014 – 01:16
  CANDIDATI PRESIDENTE E LISTE     VOTI  %  VOTI  % 
 
  OLIVERIO GERARDO MARIO     145 63,31    
    Visualizza candidati di lista PARTITO DEMOCRATICO         50 22,22
    Visualizza candidati di lista AUTONOMIA E DIRITTI         47 20,88
    Visualizza candidati di lista LA SINISTRA         21 9,33
    Visualizza candidati di lista NUOVO CDU         10 4,44
    Visualizza candidati di lista OLIVERIO PRESIDENTE         7 3,11
    Visualizza candidati di lista CENTRO DEMOCRATICO         4 1,77
    Visualizza candidati di lista CALABRIA IN RETE – CAMPODEMOCRATICO         3 1,33
    Visualizza candidati di lista DEMOCRATICI PROGRESSISTI         1 0,44
        Totale       143 63,55
 
  FERRO WANDA     70 30,56    
    Visualizza candidati di lista FORZA ITALIA         42 18,66
    Visualizza candidati di lista CASA DELLE LIBERTA’         15 6,66
    Visualizza candidati di lista FRATELLI D’ITALIA – ALLEANZA NAZIONALE         11 4,88
        Totale       68 30,22
 
  GATTUSO DOMENICO     12 5,24    
    Visualizza candidati di lista L’ALTRA CALABRIA         12 5,33
 
  CANTELMI CONO     2 0,87    
    Visualizza candidati di lista MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT         2 0,88
 
  D’ASCOLA VINCENZO MARIO DOMENICO DETTO NICO        
    Visualizza candidati di lista UNIONE DI CENTRO        
    Visualizza candidati di lista NUOVO CENTRO DESTRA        
        Totale      
Totale voti candidati presidente 229  
Totale voti liste 225  
Schede bianche
Schede nulle 2 0,86 %
Schede contestate e non assegnate
I dati si riferiscono alle comunicazioni pervenute dai comuni, tramite le prefetture, e non rivestono, pertanto, carattere di ufficialità. La proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti, retti da magistrati. La ripartizione dei seggi e l’individuazione degli eletti non tengono conto di eventuali “opzioni”, incompatibilità e surroghe.