Stampa Stampa
30

GAGLIATO (CZ) – ELEZIONI COMUNALI – “Arcobaleno. Insieme per realizzare” fa leva sulla continuità


Franco Fodaro, candidato a sindaco di "Arcobaleno. Insieme per realizzare"

Franco Fodaro, candidato a sindaco di “Arcobaleno. Insieme per realizzare”

Prima uscita della lista che sostiene la candidatura del sindaco uscente Franco Fodaro. L’obiettivo è di proseguire con quanto intrapreso nel 2009

 di Redazione

 GAGLIATO (CZ)  – 6 MAGGIO 2014 – Parte la campagna elettorale gagliatese in vista delle elezioni del prossimo 25 maggio per il rinnovo del consiglio comunale.

 Parte con il comizio – convention di “Arcobaleno. Insieme per  realizzare”. La compagine sostiene la candidatura dell’uscente sindaco Franco Fodaro con la voglia di riproporsi. E “battagliare” con la lista avversaria, “Gagliato in comune” capeggiata da Giovanni Sgrò.

 Tra le fila dell’Arcobaleno c’è l’animus di proseguire. Di dare continuità a quanto avviato cinque anni or sono. E che questo sia lo spirito caratterizzante lo schieramento di chiara marca Pd, Fodaro lo fa capire subito mentre snocciola il programma elettorale.

 Le novità dell’esposizione programmatica sono racchiuse nella parola “sforzo”. <<Impegno – ha detto Fodaro – per completare il percorso iniziato nel 2009 e realizzare quanto ancora c’è da fare per il paese>>. E da fare, ad esempio, aspetta il settore viabilità. <<Gli interventi – ha aggiunto il candidato a sindaco – riguardano  strade minori quali “Vrisi”, “Malurni – Rafone”, l’arteria del cimitero, “Vrasi”, “Valle dell’Ancinale” e “Colavrari”>>.

 Da queste parti vie di collegamento significa anche e soprattutto Trasversale delle Serre. Fino ad ora la grande incompiuta. L’opera che avrebbe dovuto assicurare il collegamento tra Ionio e Tirreno. Dopo 40 anni il sogno è rimasto allo stato di visione. <<L’impellenza, ma non solo – ha ricordato Fodaro – è l’apertura del tratto Gagliato – Argusto  e Gagliato Soverato>>.

 Strade, ma anche scuole nel progetto per Gagliato dell’Arcobaleno. <<La priorità – ha detto il sindaco uscente –  è il potenziamento della scuola dell’infanzia e della scuola primaria per contrastare il fenomeno “dell’emigrazione” dei nostri piccoli verso altre sedi scolastiche>>.

 Dall’ insegnamento al patrimonio storico – culturale il passo è stato breve. Anzi brevissimo. Fodaro e il resto dei candidati hanno detto di voler riservare un posto importante alla valorizzazione dei mulini ad acqua e dei vecchi frantoi. <<Pensiamo – hanno riferito – di non poter fare a meno di questa essenziale ricchezza  per favorire il turismo e le attività produttive>>.

 Quindi la tutela dell’ambiente e la questione “raccolta rifiuti”, il recupero del centro storico, i parcheggi di via Roma e nella piazzetta di via Vittorio Emanuele e la costruzione della rete per il metano.

 <<Un paese che fa parte del Consorzio di metanizzazione delle Preserre, con sede a Chiaravalle Centrale, non può non averla>> ha concluso Fodaro.

 Continuità e sforzo: in due parole le idee di “Arcobaleno. Insieme per realizzare” in vista del voto del prossimo 25 maggio.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.