- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

GAGLIATO (CZ) – COMUNE – Protocollo con il consorzio di bonifica, la Giunta approva lo schema

Gagliato, il panorama [1]

Gagliato, il panorama

Il protocollo d’intesa, che verrà in seguito sottoscritto dal sindaco e dal presidente del consorzio Grazioso Manno, metterà in sinergia i due enti. Sinergia istituzionale e di fatto, “sul campo” delle necessità e dei bisogni territoriali

di Franco Polito

GAGLIATO (CZ) – 22 GIUGNO 2014 – Tempo di celebrare il consiglio comunale di insediamento e per la nuova giunta targata Giovanni Sgrò ‘arrivano le prime decisioni.

E si tratta di deliberazioni dal carattere concertativo e di “politica estera”. L’Esecutivo, infatti, ha approvato lo schema di protocollo d’intesa tra il Comune di Gagliato e il consorzio di bonifica “Ionio Catanzarese”.

La bozza dell’accordo,inviato nelle stanze municipali dagli uffici dell’ente consortile, altro non è se non la concretizzazione dell’ articolo 12 della Legge Regionale n.11 del 23 Luglio 2003. La norma prevede i termini delle collaborazioni, concertazioni ed accordi di programma fra i consorzi di bonifica, i comuni e gli altri soggetti pubblici aventi specifiche competenze istituzionali nell’ambito dello stesso Bacino Idrografico.

Una scelta in favore del territorio e della sua difesa idrogeologica quella attuata da Sgrò e dagli altri componenti la Giunta.

Il protocollo d’intesa, che verrà in seguito sottoscritto dal sindaco e dal presidente del consorzio Grazioso Manno, metterà in sinergia i due enti. Sinergia istituzionale e di fatto, “sul campo” delle necessità e dei bisogni territoriali.

Nella pratica, il consorzio metterà a disposizione dell’amministrazione comunale la propria struttura tecnico – amministrativa, i suoi operai e i suoi mezzi in vista, tra le altre cose, della pulizia di fossi e canali, della manutenzione delle reti di colo, della salvaguardia e prevenzione contro il rischio frane ed eventi alluvionali, della tutela paesaggistico – ambientale e della qualità delle acque.

Ma vi di più, comune e consorzio potranno farsi promotori di iniziative culturali finalizzate alla conoscenza del territorio.