Stampa Stampa
110

FULMINE A CIEL SERENO A SQUILLACE, SI DIMETTE IL CONSIGLIERE COMUNALE LUCA OCCHIONORELLI (AGGIORNATO)


Occhionorelli, a sinistra, con Mungo

L’esponente di “Squillace in Movimento”: «Andato avanti nonostante contrasto interiore dettato da vicende dialettiche che non volevo sconfinassero sul piano personale»

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) – 11 MAGGIO 2020 –  Un fulmine a ciel sereno.

Una decisione improvvisa e inattesa, sostenuta da «ragioni strettamente personali che mi impediscono di espletare, ulteriormente, con serenità ed efficacia, il mio mandato elettorale».

Così Luca Occhionorelli, consigliere di opposizione del gruppo “Squillace in Movimento”, nella lettera di dimissioni protocollata negli uffici comunali pochi minuti fa.

«Ringrazio profondamente – scrive nelle dimissioni indirizzate al sindaco Pasquale Muccari –  gli elettori che mi hanno onorato della loro preferenza e tutti coloro i quali mi hanno spinto, sino ad oggi, ad andare avanti, in particolare l’amica Anna Maria Mungo (capogruppo consiliare del Movimento, ndr), eccezionale compagna politica di viaggio, nonostante il contrasto interiore dettato da vicende e dialettiche che pensavo, veramente, rimanessero confinate nell’alveo squisitamente politico – amministrativo.

Ora è giunto davvero il momento di continuare un percorso da semplice cittadino, per evitare una sovrapposizione di ruoli che potrebbe penalizzare il lavoro svolto da consigliere comunale di minoranza che presto, sono certo, vedrà i suoi frutti.

Sono fiero di aver offerto, in sede elettorale, il mio contributo, dopo diversi anni trascorsi da cittadino rispetto alla mia lunga esperienza di gestione locale (quasi tredici anni), vissuta con gente perbene e dall’alto profilo istituzionale; fiero di aver sostenuto un’idea progettuale fondata oggi sulla necessaria collegialità, che spero, presto, trovi nel paese la massima convergenza, divenuta orma necessaria e non più differibile».

Fine della corsa? «Se qualcuno – puntualizza ancora –  spera, sarebbe un errore letale, che la mia decisione di uscire formalmente dal Consiglio Comunale interrompa qualcosa, allora credo non abbia una chiara visione in prospettiva, ma confido sempre nella intelligenza umana e so che ciò non avverrà.

Lascio, nella piena consapevolezza che, chi andrà a sostituire la mia figura Consiliare, saprà svolgere il proprio ruolo con dedizione e la massima serietà, garantendo un costante lavoro di controllo dell’azione amministrativa Comunale, affidandosi a quei principi di trasparenza e legalità che non sono mai negoziabili.

Sarà  mia cura, nel momento in cui le condizioni lo consentiranno, consegnare ai cittadini, in modo analitico e documentale, l’esito del lavoro svolto in qualità di consigliere di opposizione, soffermandomi sulle ragioni che hanno determinato questa mia scelta formale, non più prorogabile».

Poi conclude: «Nel ringraziare i dipendenti comunali per il consueto garbo e la collaborazione ricevuta, auguro a tutti i consiglieri comunali di maggioranza un proficuo lavoro, mentre un augurio speciale lo invio ai consiglieri di opposizione che hanno saputo e sapranno espletare il loro importante mandato, rispettando, così come finora fatto, il determinante compito di vigilanza, perché da ciò si misura il grado di democrazia di un paese».

Occhionorelli, già vice sindaco e assessore comunale, era stato eletto alle elezioni dello scorso 26 maggio.

Aveva ottenuto 171 preferenze, risultando il secondo candidato più votato delle tre liste in campo (oltre a “Squillace in Movimento” anche “CivitaSquillace” e “TuttInsieme per Squillace”). 

Dovrebbe subentrargli  Giuseppe Facciolo, secondo dei non eletti tra le fila di “Squillace in Movimento”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.