Stampa Stampa
15

FRASCINETO (CZ) – TUTTO PRONTO PER LA MARATHON DEGLI ARAGONESI


Salita dell’Imperticata diventata  tratto identitario  competizione in programma domenica 11 giugno

di REDAZIONE 

FRASCINETO (CS) – 9 GIUGNO 2017 – La Marathon degli Aragonesi è una gara sportiva di grande richiamo, che da sempre ha voluto coniugare l’attenzione alla pratica agonistica unita alla promozione del territorio interessato dal circuito di gara.

Il Comune di Frascineto, nel cui territorio ricade la salita dell’Imperticata che è diventata il tratto identitario di questa competizione in programma domenica 11 giugno 2017, è una di quelle realtà arbëreshe del comprensorio del Pollino da scoprire e vivere per entrare in contatto con la complessità culturale affascinante che è il mondo calabro dell’Arbëria.

Per immergersi nella realtà delle minoranze linguistiche che abitano il territorio del Pollino, e che ne rendono ancora più affascinante l’area protetta, si può iniziare dalla visita al Museo delle Icone e della Tradizione bizantina che ogni anno attrae migliaia di visitatori da tutto il mondo. «Questo spazio culturale, rinnovato nel decennale della sua fondazione, e ampliato con nuove sale espositive – spiega l’assessore Rosetta Perrone – rappresenta il fiore all’occhiello della nostra comunità nel quale si conservano icone di scuola russa dei secoli XV-XIX di grande pregio artistico e spirituale».

Ricco e variegato il comprensorio naturale custodito nel perimetro comunale che, oltre ai sentieri per escursionismo e mountain bike, riserva agli appassionati il fascino delle falesie di Frascineto, sulle cui pareti, con diversi gradi di difficoltà, centinaia di free climbing arrampicano ogni anno godendo di una vista mozzafiato su una parte inedita del Pollino che guarda verso la Piana di Sibari.

I bikers che in questi giorni riempiranno in ogni ordine di posti le strutture ricettive del territorio si soffermano volentieri a visitare la chiesa di Santa Maria Assunta, nel cuore della città di Frascineto, e chiesa tra le più rappresentative del rito greco bizantino. Di sicuro tra le più belle e imponenti dell’Eparchia di Lungro, è caratterizzata da una preziosa iconostasi.

Passeggiando tra i vicoli del borgo, amministrato dal Sindaco Angelo Catapano, si gode dei ritmi di una comunità accogliente e genuina come la gente del Pollino. Presso il Centro visite dell’Ente Parco Nazionale del Pollino ha sede il Museo del Costume Arbëresh in miniatura, che custodisce la riproduzione dei costumi delle donne italo-albanesi, altra preziosa testimonianza culturale di un popolo che ha fatto di questo territorio la sua dimora storica.

La biblioteca Bellusci – a carattere privato ma aperta al pubblico – dal nome del parroco emerito della comunità, è uno scrigno di opere letterarie della cultura albanese da non perdere prima di inforcare la bici e godere del territorio naturale che è protagonista indiscusso della Marathon degli Aragonesi 2017.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.