Stampa Stampa
169

FRA “TUTTINSIEME PER SQUILLACE” E IL SINDACO ORMAI È UN “DUELLO RUSTICANO”


Mesoraca e Zofrea

A Squillace non si placano le polemiche sulla strada del lungomare  che collega un noto villaggio turistico con Copanello di Stalettì

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) – 21 AGOSTO 2019 – Non si placano le polemiche tra i consiglieri Oldani Mesoraca ed Enzo Zofrea, esponenti dell’opposizione con il marchio “TuttInsieme per Squillace”, e il sindaco Pasquale Muccari.

La strada tracciata sembra essere quella di un continuo botta e risposta e del, seppur a volte aspro, confronto – scontro a tutto campo come vuole la regola della democrazia.

Se così è, non sembra affatto chiusa la vicenda (tra l’altro innescata da alcune proposte risolutive, rispedite al mittente dal sindaco che poi ha disposto la bonifica, del consigliere regionale Arturo Bova) dei lavori di bonifica della strada sul lungomare  che collega un noto villaggio turistico con Copanello di Stalettì.

Non lo è per via di una «denuncia pubblica  – fanno sapere Mesoraca e Zofrea –  di un gentile cittadino» in seguito alla quale i due hanno «presentato un’interrogazione urgente al sindaco della città per sapere quale tipo di “bonifica” sia stato fatto, per come da lui annunciato su Fb» nel tratto di strada che ha generato l’ennesimo “duello rusticano”.

«Ci siamo recati personalmente sul posto  – insistono Mesoraca e Zofrea –  ed abbiamo dovuto constatare il nauseante spettacolo che si presenta a causa dei lavori effettuati che hanno provocato l’accumulo di materiale di ogni genere e di erbacce su tutto il tratto di strada».

Mesoraca e Zofrea, tra l’altro, annunciano che «nei prossimi giorni pubblicheremo il testo dell’interrogazione».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.