Stampa Stampa
20

FORZA POSTO BLOCCO, ARRESTATO 31ENNE


Ha compiuto pericolosissime manovre di sorpasso, mettendo a repentaglio anche l’incolumità’ di pedoni e di altri utenti della strada, tentando anche di speronare una delle auto della Polizia

di REDAZIONE

CATANZARO  – 28 NOVEMBRE 2018 –  La Polizia ha arrestato a Catanzaro un 31enne, Vincenzo Cimino, per i reati di furto aggravato, ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso.

Movimentate le fasi dell’operazione. Per eludere un posto di controllo, l’uomo, a bordo di un’auto si era dato alla fuga ma e’ stato raggiunto. Il fatto risale alla mattinata di lunedì.

Su Viale Isonzo l’uomo alla guida di un’autovettura, appena accortosi della presenza della Polizia, con un testacoda ha forzato il posto di controllo e si e’ allontanato ad elevata velocita’. Immediatamente gli agenti del commissariato di Catanzaro Lido si sono messi all’inseguimento, con l’ausilio di una Volante prontamente intervenuta.

L’uomo in fuga ha compiuto pericolosissime manovre di sorpasso, mettendo a repentaglio anche l’incolumita’ di pedoni e di altri utenti della strada, tentando anche di speronare una delle auto della Polizia. L’inseguimento e’ finito all’interno del quartiere Corvo, dove il fuggitivo e’ stato bloccato.

L’uomo guidava una Ford Mondeo che era stata rubata all’aeroporto di Lamezia Terme, nella notte del 25 novembre. Cimino aveva con se’ una dose di sostanza stupefacente di tipo cocaina e, a bordo del mezzo, sono stati rinvenuti 87 pacchetti di sigarette di varie marche e vario materiale di tabaccheria, che, da ulteriori accertamenti, sono risultati essere provento di un furto consumato circa un’ora prima in una tabaccheria di San Pietro Apostolo.

Nell’auto sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso, 3 scalda collo, su uno dei quali erano stati praticati piu’ fori, a varie altezze, per l’utilizzo a mo’ di passamontagna – uno dei quali inequivocabilmente utilizzato per il furto presso la tabaccheria, secondo le descrizioni della vittima -, diverse paia di guanti e capi di abbigliamento usati, idonei a consentire al conducente di cambiarsi immediatamente gli indumenti.

Sia l’auto che i tabacchi, e la somma di 35 euro 35, pure provento di furto presso la tabaccheria, sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari. Il restante materiale e’ stato posto sotto sequestro.

Per la dose di cocaina rinvenuta sulla persona, il 31enne e’ stato segnalato alla prefettura. Gli e’ stata, inoltre, contestata la violazione al codice della strada in quanto guidava il veicolo nonostante il provvedimento di revoca della patente emesso dalla Prefettura nel marzo di quest’anno.

 L’uomo e’ stato poi e’ stato condotto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.