Stampa Stampa
19

CATANZARO – FESTIVAL D’AUTUNNO, IL ROCK DI JAMES SENESE & NAPOLI CENTRALE E DEGLI OSANNA PER UNA SERATA ESALTANTE


Doppio appuntamento che riporterà indietro agli anni settanta

di REDAZIONE 

CATANZARO – 5 NOVEMBRE 2015 – Sarà un’altra serata piena di emozioni e celebrazioni. Sabato 7 novembre, alle ore 21,00, nel Teatro Politeama di Catanzaro, il rock-jazz di James Senese & Napoli Centrale e quello progressive degli Osanna approderà al Festival d’Autunno in una serata che riporterà indietro negli anni settanta. Un doppio appuntamento che porrà l’accento sull’importanza storica avuta dalle due band nel periodo in cui il Neapolitan Power rivoluzionò la musica delle nuove generazioni.

Un insieme di fusioni di generi musicali con le origini e le tradizioni della musica partenopea quella a cui si assisterà. Ricordi di un passato che ancora oggi è attuale. Le idee originali di James Senese e Lino Vairetti seppur diverse avevano il comune denominatore nel non voler trascurare la genesi partenopea della loro musica. Sul palcoscenico del Teatro Politeama le due band riproporranno, a distanza di quarant’anni, i suoni che li hanno portati a distinguersi in uno scenario che stava superando il periodo beat, rinnovandosi.

«Nel concerto che verrà proposto sabato – ha detto il direttore artistico Antonietta Santacroce – non ascolteremo solo le riletture sapienti dei loro brani storici ma, come nel caso degli Osanna, rivivremo le ambientazioni che li hanno resi famosi anche al di fuori dei confini italiani. I richiami al teatro napoletano e il loro look molto particolare offriranno una performance di grande spettacolarità oltre che musicale».

Listener

Gli Osanna con gli album “L’uomo” e “Palepoli” su tutti diedero una svolta al rock progressivo italiano, affiancando di fatto la Premiata Forneria Marconi, il Banco del Mutuo Soccorso e Le Orme. Le innovazioni di quel periodo sono ancora oggi la caratteristica del gruppo che non si è snaturato ed ha mantenuto sempre costante l’interesse del proprio pubblico che godrà dei loro virtuosismi musicali e della presenza scenica durante le esecuzioni di brani storici come “L’uomo”, “Mirror train”, “Canzona (There will be time)”, “Oro caldo”, “Animale senza respiro”, ma anche di quelli che compongono “Palepolitana”. E per presentare in anteprima nazionale il doppio LP di questo ultimo album, gli Osanna hanno scelto il Festival d’Autunno di Catanzaro. «Un appuntamento, quindi, che è motivo di orgoglio per i fan del gruppo», ha aggiunto Antonietta Santacroce.

Alla performance degli Osanna, si aggiungeranno le sperimentazioni di James Senese con i suoi Napoli Centrale che saranno parte conclusiva di un concerto che si preannuncia esaltante. La fusione di jazz e rock, miscelato alla perfezione con la musica popolare napoletana, sarà ripercorso con l’esecuzione di brani ancora oggi  di grande impatto e di attualità anche per i testi impegnati, cantati in dialetto napoletano.  “Campagna”, “O lupo s’ha mangiato ‘a pecurella”, “’A gente ‘e Bucciano”, “Simme iute e simme venute”, “Chi fa l’arte e chi s’accatta”, sono solo alcuni degli episodi che possono essere considerati tra le cose più “rivoluzionarie” della musica rock italiana.

I biglietti del concerto possono essere acquistati online sul sito www.festivaldautunno.com e presso le rivendite autorizzate. Per maggiori informazioni potrà essere consultato lo stesso sito o la segreteria sita a Catanzaro presso Cinema Teatro Comunale o telefonando al numero 388.8183649.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.