Stampa Stampa
28

FEROLETO ANTICO (CZ) – DIABETE, L’ARMA VINCENTE E’ LA PREVENZIONE


Giornata di studi e presentazione dello Sportello di Ascolto dell’Associazione Ara

di REDAZIONE

FEROLETO ANTICO (CZ) – 7 MARZO 2016 – Si è tenuta ieri mattina nella cittadina di Feroleto Antico, la giornata di prevenzione del Diabete e la presentazione dello Sportello d’Ascolto e dei Servizi dell’associazione Ara.

La manifestazione organizzata dall’associazione Nazionale a favore radella tutela della salute, A (per la sensibilizzazione, l’informazione e la prevenzione) e dai Co. S. Int. (Corpi sanitari internazionali – Croce rossa Garibaldina) ha visto la collaborazione, oltre che dell’amministrazione comunale, anche dell’Asp di Catanzaro, Ospedale di Lamezia Terme, grazie alla dottoressa Lina Casalinuovo. Sono state circa 300 le persone che si sono recate presso le due postazioni preparate per i test.

“E’ stato Un momento importante per il volontariato e per la salute del cittadinoi”, ha sostenuto il generale Mario Catroppa, dei Co. S.InT, consulente nazionale del corpo, che ha sottolineato:”Siamo ancora una volta sul territorio insieme all’Ara e i nostri volontari danno sempre risposte positive e costruttive, non si tirano mai indietro.
Il Generale Mario Catroppa da oggi è anche dirigente Ara, con un incarico che si lega alla sua esperienza pluriennale in campo nazionale ed europeo, infatti si occuperà dei rapporti con le istituzioni per l’Ara”.

“Ciò – ha detto lo stesso Catroppa – consentirà di aprire ancora di più la e porte al volontariato ed al confronto con le istituzioni che devono essere punto fermo nella collaborazione che porta ad una crescita civile e sociale. A questa associazione dedicherò parte del mio tempo perché si sviluppino rapporti fondamentali capaci di dare ai cittadini non solo calabresi, seri e concreti punti di riferimento nei momenti di difficoltà”.

Il generale ha concluso mettendo in evidenza la disponibilità dell’amministrazione di Feroleto Antico. “In pochi giorni questa amministrazione guidata da Pietro Fazio, ci ha dato modo di realizzare un evento così vicino ai cittadini. Da tempo l’assessore Caterina Rizzuto collabora con l’associazione Ara, per potere fare in modo che i cittadini, anche quelli delle frazioni, abbiano a disposizione dei punti di riferimento dove attingere informazioni importanti per la salute e per il vivere sociale. Oggi qui ci sono il sindaco ed il suo vice, Sandro Boca, due assessori ed è segno di quanto siano vicini alla popolazione, cosa che non capita ogni giorno, sono tanti gli amministratori che non danno le stesse opportunità ai propri concittadini”.

La presidente nazionale dell’ Ara, la giornalista, Nadia Donato, accompagnata dalla responsabile regionale degli eventi, Mariolina Cristaudo e dalla responsabile dell’equipe psicoterapeutica, Marzia Montesanti, ha messo in evidenza i risultati positivi di ogni manifestazione. “Nel dire grazie al generale Catroppa per avere accettato questo incarico, esprimo la mia soddisfazione per la riuscita di questa giornata di prevenzione soprattutto perché siamo in piccolo centro e perché siamo anche andati, grazie alla nostra responsabile venti, Mariolina Cristaudo, nella locale casa di riposo ad incontrare gli anziani e a fare il test anche a loro. Ricordo che siamo già al quarto appuntamento per quanto riguarda il diabete, ma ne abbiamo fatti altri di diverso genere. Per esempio, in merito all’alimentazione, ai quali ha preso parte anche l’Accademia nazionale delle Imprese con Luigi Talarico e l’associazione nazionale Donne Medico, con la dottoressa Caterina Ermio e la dottoressa Renata Tropea, che ancora ci accompagneranno in altre occasioni già programmate. Abbiamo creato eventi di prevenzione nelle scuole anche in collaborazione con la Croce Rossa italiana, come per esempio con la scuola Saverio Gatti, dove l’intelligenza della dirigente, Rotella, ci ha dato modo di preparare un eccellente programma a favore di alunni e famiglie”.

“Altro appunto di merito lo voglio fare – dice ancora la giornalista – all’attività dell’associazione Meter, che in campo internazionale si occupa di pedofilia e di adescamento anche su internt, grazie a quanto fanno i volontari anche a Lamezia nei giorni scorsi c’è stato modo di avere ospite Don Fortunato di Noto, presidente dell’associazione e uno dei maggiori esperti mondiali del problema. Lo stesso ha concesso a noi di realizzare uno speciale che distribuiremo oltre che attraverso le tv a e internet, a tutti coloro che ne faranno richiesta, perché è importante che genitori, educatori in genere e ragazzi sappiano i rischi che si corrono ogni giorno. Andiamo avanti senza sosta – conclude Nadia Donato – con tante altre iniziative perché le richieste che ci arrivano sono tante. Un grazie particolare a tutti i colleghi della stampa perché ci danno una mano a divulgare queste iniziative che sono fondamentali per senibilizzare, informare e prevenire”.

L’attività di Ara e Co. S. Int. non si arresta dunque, in rete con molte altre associazioni, che vogliono dare il loro contributo per le specificità che rappresentano, c’è un percorso ben definito che copre tutto il 2016. La scorsa settimana le associazioni sono state a Platania (Cz) con lo stesso evento di oggi a Feroleto ed hanno altri appuntamenti in attesa in altri comuni per potere portare sul territorio una serie di servizi che sono di prima importanza per i cittadini in genere. Noi si rivolgono al singolo, che spesso è solo, ma anche alle famiglie che affrontano quotidianamente problemi seri non solo dal punto di vista della salute ma anche da quello sociale.

A questo vuole dare rispostalo Sportello di Ascolto e di Servizi che stanno aprendo nei diversi paesi che ne fanno richiesta, fornisce consigli in più settori, non solo nelle dipendenze come alcolismo, tabagismo, ludopatie, etc ma ci saranno disponibili esperti per diverse problematiche: medici, psicologi, assistenti sociali, avvocati, sindacalisti e molto altro perché si possa stare vicini a coloro che spesso vedono negati i loro.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.