Stampa Stampa
185

“FAGIOLIADI”, SLOW FOOD CORTALE CONQUISTA LA TOSCANA


A Capannori una due giorni tutta dedicata ai legumi tipici e al mangiar sano

di Salvatore CONDITO

CORTALE (CZ) – 7 DICEMBRE 2021 –  Grande successo ottenuto dal  presidio Slow Food dei Fagioli di Cortale, grazie alla partecipazione all’edizione,  di “Slow Beans” per un fine settimana “leguminoso” nel cuore della Toscana , nel caratteristico centro di Capannori in provincia di Lucca, dove nel fine settimana,  Slow Food Italia e la rete di Slow Food Toscana hanno promosso una due giorni tutta dedicata ai legumi tipici e al mangiar sano.

Una rappresentanza del piccolo Comune delle Preserre in rappresentanza dei produttori ha esposto i fagioli autoctoni, ovvero le ormai note cinque varietà: Reginella bianca (detta “ammalateddha”),Reginella gialla (detta anche Cocò gialla piccola), Cannellina bianca (o Rognonella per la forma a rene, “rugnuni”),Cocò gialla (detta limunidu per il colore simile al limone), Cocò bianca.

Epicentro della manifestazione è stato il mercato di Marlia, che per l’occasione è rimasto aperto dalle 10:00 alle 19:00.

Sia sabato, che domenica si sono tenute le esposizioni delle leguminose tipiche del territorio nazionale ed internazionale con degustazione e vendita di fagioli, curata dalla comunità della Rete Slow Beans proveniente da tutta Italia.

Perno della manifestazione sono state le “Fagioliadi”, una competizione agro-culinaria alla riscoperta della biodiversità, con i fagioli tipici dei vari territori come ingrediente principale.

Ogni partecipante ha proposto un piatto in grado di rappresentare il proprio legume.

Una Giuria popolare, rappresentata dal pubblico presente, ne ha valutato la bontà, assegnando ai fagioli di Cortale il secondo posto.

Soddisfatti del risultato ottenuto, si rientra a casa con l’idea di organizzare a Cortale durante le festività natalizie, delle giornate di degustazione.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.