- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

EVENTO CONFEDILIZIA A SOVERATO, ECCO LE PROPOSTE PER IL COMMERCIO DEL CANDIDATO A SINDACO DANIELE VACCA

“La mia idea è che possa essere promosso un sistema  premiale”

 di REDAZIONE

 SOVERATO (CZ) –  10 GIUGNO 2022 –  Case e negozi a Soverato tra problemi e prospettive.

 Confedilizia apre il dialogo all’interno di un incontro in cui il presidente di Catanzaro e Calabria Sandro Scoppa incontra, con il delegato soveratese dell’associazione Salvatore Salatino, i candidati per le prossime amministrative Daniele Vacca e Giacomo Mannino.

 Nell’incontro, moderato dal giornalista Giorgio de Filippis, si indagano le prospettive all’interno di una situazione in cui emerge la necessità di una pianificazione urbanistica e commerciale per lo sviluppo della città.

 <<Diminuire l’Imu- spiega il candidato a sindaco Daniele Vacca- è un tema su cui spesso i candidati all’interno di una campagna elettorale tendono a esprimersi.

 Questo però è un argomento che si può affrontare a livello nazionale e non una promessa da fare all’interno di un contesto comunale. Sarebbe facile creare consenso annunciando una diminuzione della tassazione che, quando ci saranno le condizioni sarei sicuramente favorevole ad attuare, ma al momento all’interno di un contesto in cui Soverato è inserita in un piano di riequilibrio non sarebbe fattibile.

 Questo però non vuol dire che non è dovere di un’amministrazione comunale fare qualcosa. La mia idea è che possa essere promosso un sistema  premiale in tal senso, per chi crea, attraverso le proprietà immobiliari, dei servizi per i cittadini. Quando parlo di servizi penso soprattutto alla ricettività.

A Soverato la programmazione di un piano regolatore concepito nel 1989 è stata esaurita: abbiamo abitazioni per 30 mila abitanti e la popolazione ne conta meno di 9 mila. Molte abitazioni vengono fittate nei mesi estivi e rimangono chiuse per 10 mesi l’anno.

Una situazione che blocca la possibilità di far crescere il numero degli abitanti che per una città significa la possibilità di accedere a risorse nazionali ed europee importanti. Ecco perché è importante parlare di riuso e di rigenerazione urbana.

La priorità per la città è aumentare i posti letto e chi lo fa offrendo servizi di qualità, potrà accedere a un sistema premiale mirato all’interno di un piano articolato. Il compito e l’impegno delle amministrazioni comunali deve essere quello di favorire le condizioni di insediamento. Tutto ciò vale anche per il commercio.

L’esperienza seguita dalla creazione del nuovo corso pedonale che abbiamo realizzato, ci fornisce un dato importante. Prima del restyling il 40% dei negozi era sfitto e abbandonato, oggi la totalità dei magazzini sono occupati da attività nuove e di qualità.

A Soverato superiore la creazione di una scuola di alta formazione porterà a settembre 60 studenti a risiedere nel borgo, ripopolandolo.

Ecco questi progetti dovranno essere replicati e moltiplicati nelle altre zone>>.