Stampa Stampa
11

ESTORSIONE AD ESERCIZIO COMMERCIALE, QUATTRO MISURE CAUTELARI A CATANZARO


Tre in carcere, uno ai domiciliari

di REDAZIONE 

CATANZARO –  4 NOVEMBRE 2022 – Nella mattinata di mercoledì scorso, i Carabinieri della Compagnia di Catanzaro hanno eseguito quattro ordinanze di applicazione di misura cautelare personale degli arresti domiciliari e in carcere emessa dal Tribunale Ordinario di Catanzaro nei confronti di quattro soggetti che il 30 gennaio 2022  si erano resi responsabili del reato di estorsione.  

A seguito di una attenta attività di indagine, i carabinieri sono venuti a conoscenza del fatto che i quattro soggetti, tutti di etnia rom, in concorso tra loro aggravato dal metodo mafioso, minacciavano il proprietario di un esercizio commerciale sito in Catanzaro Lido, poiché quest’ultimo aveva chiesto loro di pagare le bevande poco prima consumate.

Nello specifico, i quattro, per non pagare le bevande consumate, minacciavano ripetutamente il proprietario del bar e i suoi dipendenti prendendoli anche a schiaffi e pugni sul volto, scagliandosi altresì addosso il plexiglass e il registratore di cassa, colpendo con dei pugni al petto il proprietario del bar e buttando a terra il frigorifero dei gelati, il tutto aggravato dal metodo mafioso poiché evocavano la loro appartenenza ad una famiglia dotata di una speciale caratura criminale nella comunità Rom di Catanzaro.

Le telecamere di videosorveglianza istallate presso il bar hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti.

 Tre degli arrestati al termine delle formalità di rito venivano condotti presso la casa circondariale di Catanzaro Siano e uno presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari. Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.