Stampa Stampa
45

ESTATE 2020, GIRO DI VITE SULLE SPIAGGE A MONTAURO


Ordinanza di regolamentazione del commissario prefettizio: “Quest’anno la fruizione risulterà notevolmente diversa”

di Franco POLITO

MONTAURO (CZ) –  25 GIUGNO 2020 –  «La fruizione sarà soggetta a restrizioni rilevanti e risulterà notevolmente diversa rispetto agli anni precedenti, in quanto la possibilità di contenere la circolazione del virus è fondamentalmente legata ai comportamenti individuali, soprattutto relativamente al distanziamento».

 Sono le parole che il sub commissario prefettizio del comune di Montauro Nicoletta Francesca Pavone usa come premessa all’ordinanza con cui ha disposto la regolamentazione delle spiagge.

 «Quest’anno – aggiunge – con l’emergenza sanitaria ancora in atto, bisogna focalizzare il messaggio sul senso di responsabilità e sulla consapevolezza del ruolo di ognuno alla conoscenza e al rispetto delle rigorose norme che caratterizzeranno questa stagione balneare, anche rispetto alla vigilanza sui bambini».

 Severe, e non poteva essere altrimenti, le prescrizioni dettate dalla rappresentante di governo.

 Per le spiagge in concessione (stabilimenti balneari e spiagge attrezzate) previsto l’accesso tramite prenotazione con la possibilità di rilevare la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di valore superiore a 37,5.

 Regole anche per la organizzazione degli spazi in modo da garantire l’accesso allo stabilimento in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti.

 Capitolo ombrelloni (o altri sistemi di ombreggio): tra le attrezzature (lettini, sedie a sdraio), quando non posizionate nel posto ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno 1,5 m.

 Imposta anche la regolare e frequente pulizia e disinfezione delle aree comuni (spogliatoi, cabine, docce, servizi igienici, etc.) comunque assicurata dopo la chiusura dell’impianto. Le attrezzature come ad es. lettini, sedie a sdraio, ombrelloni etc. vanno disinfettati ad ogni cambio di persona o nucleo famigliare.

 Sulle spiagge libere, invece, l’ordinanza ribadisce l’importanza di comportamenti rispettosi delle misure di prevenzione, al fine di assicurare il rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra le persone.

 Il posizionamento degli ombrelloni dovrà rispettare le indicazioni valide per le spiagge in concessione:  saranno installati ad una distanza minima tra di loro non inferiore a 5 metri sia per le file orizzontali che per le file verticali.

 Il provvedimento dispone opportune misure di pulizia nonché adeguata pulizia e igienizzazione dei servizi igienici ove presenti.

 Ammessi gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia o in acqua, nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale. No agli sport di squadra che non consentano il rispetto delle misure di distanziamento interpersonale.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.