Stampa Stampa
22

ESSERE PARTE DELLA “COMUNITÀ DEI BORGHI”


Libri gratis a studenti, sindaco di Miglierina: “Destinate risorse per causa specifica”

di REDAZIONE

MIGLIERINA (CZ) – 17 SETTEMBRE 2018 –  “Noi siamo partiti da quello che e’ il dettato costituzionale, che garantisce il diritto all’istruzione, facendo riferimento ai piu’ bravi e meritevoli. E abbiamo voluto estendere questo diritto a tutti”.

Lo riferisce all’Agi Pietro Hiram Guzzi, il sindaco di Miglierina, centro del Catanzarese, che ha deciso di offrire libri di testo gratis e servizi a prezzi agevolati agli studenti delle scuole medie del paese. Una scelta coraggiosa, visto che le finanze di un piccolo comune di 750 abitanti non sono certamente floride.

Ciononostante il primo cittadino ha voluto puntare tutto sulla formazione dei ragazzi, sacrificando l’organizzazione di qualche festa per ricavare le risorse occorrenti. Si tratta di una spesa di circa 400 euro a studente che andra’ a beneficio anche di ragazzi provenienti da fuori dei confini comunali.

“Sia ai nostri ragazzi che a quelli del vicino Comune di Amato, che frequentano la nostra stessa scuola, diamo la fornitura gratuita dei libri di testo – dice il giovane sindaco – facendo un preciso investimento che, per noi, e’ anche rilevante. E’, infatti, una scelta anche politica, nel senso che facciamo parte di una comunita’ di borghi, ‘I borghi autentici d’Italia’, fatta di Comuni che ‘ce la vogliono fare’ destinando soldi per cause specifiche”.

Miglierina ha poche centinaia di abitanti, “ma ha anche un albergo diffuso con 41 posti; accogliamo alcuni migranti del piano Sprar”, ha ricordato il sindaco, “e inoltre favoriamo anche le famiglie numerose dando la possibilita’ ai loro figli di viaggiare sullo scuolabus con un solo biglietto anche se ci sono piu’ fratelli.

“In fondo”, spiega Guzzi, in carica dal 2014, “non rinunciamo a nulla, siamo solo piu’ attenti alle spese: grazie ad un finanziamento europeo, abbiamo dotato la scuola di pannelli solari per il riscaldamento e quanto abbiamo risparmiato lo usiamo per gli studenti.

Riusciamo lo stesso a fare le sagre, stiamo organizzando la festa per la nostra protettrice, la Madonna del Rosario, e quella per la nostra patrona, Santa Lucia, – dice Pietro Hiram Guzzi – bastano solo piccoli accorgimenti, perche’ invece di spendere denaro per una sola serata, facciamo delle belle feste in comunita’”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.