Stampa Stampa
190

ESPLODE RADIATORE, PADRE E FIGLIA FERITI A CENTRACHE


Lievi ustioni per l’uomo. Più grave la piccola: i medici del Pugliese di Catanzaro hanno deciso per il trasferimento a un centro specializzato di Bari. Dalla Puglia, però, hanno chiesto prima il tampone

di Fra. POL .

CENTRACHE (CZ) – 12 APRILE 2020 –  Un incidente domestico che ha rischiato di trasformare in tragedia il Sabato Santo.

Sarebbe stato lo scoppio di un radiatore a provocare il ferimento di una bimba di 8 anni e del padre in un’abitazione del piccolo centro delle Preserre Catanzaresi ieri pomeriggio.

Trasportati entrambi all’ospedale di Soverato, i sanitari hanno immediate mante dirottato la piccola al “Pugliese  – Ciaccio” di Catanzaro.

L’uomo, invece, con lievi ustioni, è stato trattenuto al nosocomio del Basso Ionio.

Situazione ben diversa, invece, per la figlia: ustioni di terzo grado. Il quadro clinico ha indotto i medici catanzaresi a optare per il trasferimento al Centro Specializzato di Bari.

Dalla Puglia è arrivato l’ok con subordine. Prima il tampone preventivo per il Coronavirus, poi il ricovero.  

Dopo qualche ora di attesa, che ha “paralizzato” la situazione, è arrivato il responso: negativo.

Procedura, quindi, sbloccata con la bimba pronta a essere trasferita a Bari.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.