Stampa Stampa
9

ESONDAZIONE CRATI, RECUPERATE CARCASSE ANIMALI ANNEGATI


Situazione ancora difficile nel Cosentino flagellato dal maltempo 

di REDAZIONE

CORIGLIANO CALABRO (CS) – 1 DICEMBRE 2018 –  Altre 33 persone sono state destinate ad alcuni alberghi della zona, dopo l’esondazione del fiume Crati, che ha devastato le campagne delle contrade Thurio e Ministalla, a Corigliano Rossano (Cosenza).

Si tratta di persone che, allontanate per motivi di sicurezza dalle loro case, nelle prime notti avevano preferito scegliere di essere ospitate presso abitazioni di parenti e amici.

Intanto ieri sono state recuperate circa 200 delle 400 carcasse di animali morti per annegamento.

Continuano le opere di ricostruzione dell’argine del fiume Crati e anche la messa in sicurezza di una scarpata della strada Rossano – Sila, dove sono state installate delle reti protettive su una parete rocciosa, interessata da una frana causata dal maltempo. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.