Stampa Stampa
107

ERASMUS PLUS, GLI STUDENTI DELL’ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE DI SOVERATO DIVENTANO AMBASCIATORI DELLA CALABRIA IN EUROPA


Scuola protagonista al progetto “eMotions Mapping”. L’obiettivo è stato quello di avvicinare gli studenti alla ricerca etnografica-antropologica, alla scoperta della bellezza di ciò che li circonda, all’elaborazione di testi e presentazioni, al potenziamento di competenze linguistiche e digitali

di REDAZIONE

 SOVERATO (CZ) –  4 MARZO 2021 – E’ in corso da Novembre 2021 il progetto Erasmus Plus “eMotions Mapping” sui temi dell’Intelligenza Emotiva e dell’alfabetizzazione ai media e all’informazione.

L’Istituto Maria Ausiliatrice di Soverato (CZ) è l’unico partner Italiano, grazie alla consolidata collaborazione con l’Associazione JUMP-Gioventù in riSalto che, da anni, sviluppa progetti internazionali e propone programmi formativi per docenti ed educatori di tutt’Europa.

Come tanti progetti scolastici e non, “eMotions Mapping” è partito in piena pandemia quindi, la parte più bella, ovvero i viaggi di scambio tra studenti e docenti dei sei Paesi in rete (scuole partner di Romania, Spagna, Portogallo, Turchia e Lituania), è stata bloccata sul nascere.

Ma il team di coordinamento non si è dato per vinto. Diverse iniziative stimolano comunque gli studenti ed approfondire i temi che sono innovativi e trasversali alla didattica. Oltre ad unità didattiche in classe, con creatività è stato promosso il contestYoung Ambassadors of Calabria in Europe” (YACE) che nasce da precedenti esperienze di JUMP e del Centro Territoriale Europeo srl, una giovane impresa di Satriano (CZ) nata il 1/09/2017 per valorizzare la Calabria attraverso l’internazionalizzazione e la creazione di opportunità per i giovani Calabresi di rimanere ed investire nella propria terra natia.

Il contest, in via sperimentale, è stato lanciato solo a livello interno alle classi dei due licei, Linguistico e delle Scienze Umane dove si insegnano tre lingue: Inglese, Spagnolo e Cinese. 28 studenti triennio hanno risposto, prima della scadenza (28/02/2021), inviando una vera “melting pot” di lettere di presentazione di sé stessi e motivazione e di prodotti creativi in diversi formati. Tutto, rigorosamente, in lingua Inglese. Power Point, presentazioni prezi e soprattutto video animati, alcuni da “junior videomakers”, altri da veri “giovani Steven Spielberg”.

Il materiale raccolto da JUMP e dal team di docenti di lingue – Federica Drosi (Spagnolo/Inglese, anche Team Leader del progetto), Elisabetta Di Iorgi e Flavia Pastorio (Cinese), Tiziana Lentini (Inglese/Spagnolo) e la new entry Martina Lombardi (Inglese/Spagnolo) e dalla docente di psicologia e scienze umane, Carla Cosco – rappresenta una grande ricchezza di informazioni, dati reali e rappresentazioni della miglior Calabria di ieri, oggi e di domani, raccontata dai futuri “Giovani Ambasciatori” della loro terra.

L’obiettivo del contest è stato quello di avvicinare gli studenti alla ricerca etnografica-antropologica, alla scoperta della bellezza di ciò che li circonda, all’elaborazione di testi e presentazioni, al potenziamento di competenze linguistiche e digitali.

Avendo anche dato il consenso i genitori, presto saranno online i lavori, ri-organizzati per dare loro visibilità e valorizzazione, sia a livello locale che internazionale. Inoltre, i 28 candidati entrano comunque di diritto come i veri protagonisti del progetto anche nella più importante e conosciuta piattaforma Europea di gemellaggi elettronici tra scuole, eTwinning.

Nei prossimi due anni, docenti e studenti lavoreranno insieme in parallelo nel twin-space, in rete con tantissime scuole e in sana competizione per aggiudicarsi il “Quality Label”.

“Seguite con noi, anche nella prossime puntate, la creatività e le iniziative dei “Giovani Ambasciatori della Calabria in Europa”, perché, anche nel pieno della pandemia, la Calabria e la scuola in Europa, non si fermano” dicono i protagonisti dell’iniziativa.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.