Stampa Stampa
283

EMOZIONI E VITA, STALETTÌ ACCOGLIE DON ROSARIO GRETO


Si è insediato ufficialmente il nuovo parroco. L’accoglienza festosa di popolo, fedeli e amministrazione comunale

di Salvatore CONDITO

STALETTÌ (CZ) –  9 LUGLIO 2020 –  Un nuovo amministratore parrocchiale ha fatto ingresso ieri nella comunità; Don Rosario Greto, vice parroco di Torre Ruggiero, ha sostituito don Roberto Corapi, trasferito nella vicina Amaroni.

L’ufficialità della nomina per opera del Vicario Generale Don Maurizio Aloise, che ha letto la bolla firmata dall’Arcivescovo metropolita della Diocesi di Catanzaro Squillace Mons. Vincenzo Bertolone.

Una celebrazione eucaristica officiata in Piazza Roma alla presenza di numerosi sacerdoti provenienti dai comuni vicini, tra cui i parroci di Borgia, Girifalco, Centrache, oltre ad alcuni diaconi e seminaristi.

Presente l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Alfonso Mercurio,  dal Presidente del Consiglio Comunale Salvatore Grillone con l’intera maggioranza.

Un’accoglienza calorosa ma di profondo significato l’avvicendarsi di un parroco, ha rilevato il Vicario Generale Don Maurizio Aloise: “non è una semplice sostituzione di persone, ma raccoglie emozioni e vita di una comunità che nello spirito della chiesa si rinnova per nuovi stimoli e progetti”.

Una celebrazione semplice ma carica di emozione presente la mamma di don Rosario con la sua famiglia, tanti gesti piccoli di profondo significato: don Rosario dona alla mamma un fascio di fiori; prendendo la parola ha esordito: “ non sono un peruviano ma della vicina Girifalco”.

Parole distensive di un sacerdote timido semplice, che capisce il peso di prendere una nuova comunità, proveniente da cinque ani di lavoro nel santuario della Madonna delle Grazie di Torre Ruggero, ha lasciato un segno di bontà si capisce dalle parole del vicario generale Don Aloise che a Torre ricopre il ruolo di parroco e custode del Santuario mariano.

Emozionato ma anche dispiaciuto, il senso dell’intervento nel saluto del Sindaco di Torre Ruggero Mario Barbieri, ha evidenziato le doti umane di un sacerdote che tanto si è fatto amare dalla popolazione.

La devozione alla Madonna delle Grazie di Torre Ruggero, il pellegrinaggio continuo di tanti fedeli, un segno di vicinanza devozione e protezione della Vergine Maria su questo ‘novello’ sacerdote.

“ Ti accogliamo con gioia nella nostra comunità per continuare un lavoro di collaborazione proficua”; questo il senso dell’intervento del Sindaco Alfonso Mercurio, rilevando il senso comunitario dell’unione e valorizzazione dell’individuo.

Parole di stima accoglienza e speranza negli interventi dei rappresentanti del mondo parrocchiale Maurizio Condito e Angela Froio; mentre prendendo la parola, il neo amministratore parrocchiale Don Rosario Greto, ha ringraziato il suo predecessore don Roberto Corapi per il suo lavoro pastorale, nel suo intervento, forte il senso della storia con il ricordo della beata Concetta Lombardo del patrono San Gregorio Taumaturgo, ma soprattutto un senso di unione e valorizzazione di tutto e tutti. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.