Stampa Stampa
48

ELEZIONI A MONTAURO, TAR ORDINA RICONTEGGIO SCHEDE ANNULLATE


Dopo ricorso lista uscita sconfitta da consultazione dello scorso 4 giugno vinta da Roberto Franco su Giuseppe Schipani

Articolo di Gianni ROMANO

MONTAURO (CZ) –  1 NOVEMBRE 2018 – Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria (Sezione Seconda),presidente Nicola Durante, Roberto Mazzulla referendario, e Arturo Levato referendario estensore,  ha pronunciato  e disposto la verifica sulle schede elettorali oggetto di ricorso da parte della lista uscita sconfitta per soli quattro voti, e difesi dagli avvocati  Giuseppe  Pitaro e  Gaetano Liperoti del foro di Catanzaro.

 Premesso  che,  in  esito  allo  scrutinio  svoltosi  nelle  due  sezioni  in  cui  è  suddiviso  il Comune  di  Montauro,  è  risultato  vittorioso  – su  un  totale  di  1.172  voti  validi  e  con uno  scarto  di  4  preferenze –  Roberto  Franco,  alla  cui  lista  sono  stati  attribuiti  588 voti, contro i 584 della lista di Giuseppe Schipani; Rilevato    che, si legge nel dispositivo,    vengono    denunciate    illegittimità,    le    quali    ove    accertate consentirebbero di riconoscere la vittoria alla lista “Lavoriamo Insieme”, tramite il conteggio di schede valide annullate o attribuite alla lista avversaria.

 Rilevato  che  in  via  istruttoria  i  ricorrenti  instano  per  la  disposizione  di  una verificazione ai sensi dell’art. 66 c.p.a., proprio al fine di accertare tale circostanza. Considerato che l’Adunanza Plenaria ha statuito che il requisito della specificità dei motivi  nel  ricorso  elettorale  dev’essere  valutato  con  rigore  attenuato,  in  quanto l’interessato,  non  avendo  la  facoltà  di  esaminare  direttamente  il  materiale  in  contestazione,  deve  rimettersi  alle  indicazioni  provenienti  da  terzi,  che  possono essere imprecise o non esaurienti.

Ritenuto   pertanto   che   ai   fini   del   decidere   sia   necessario   procedere   ad   una verificazione,  in  contraddittorio  tra  le  parti  costituite,  a  cura  del  Prefetto  di Catanzaro  -con  facoltà  di  delega  ad  altro  funzionario  o  dirigente  dell’Ufficio –  il quale, con riguardo alla Sezione 1 del Comune di Montauro, dovrà individuare, ove esistenti, e descrivere le schede annullate.

Considerato  di  dover  assegnare  al  verificatore  il  termine  di  quarantacinque  giorni per lo svolgimento delle operazioni, decorrente dalla comunicazione o notificazione della  presente  ordinanza,  con  deposito  di  una  relazione  riassuntiva  sull’attività svolta e sulle verifiche compiute, alla quale dovranno essere allegati i verbali delle operazioni  di  verificazione  debitamente  sottoscritti  e  copia  conforme  agli  originali delle  schede  elettorali  in  questione  e  degli  altri  documenti  esaminati  nel  corso dell’attività istruttoria.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.