Stampa Stampa
27

“EDUCARE IN COMUNE”, CENTRACHE VA IN AIUTO DEI MINORI


Centrache, una via cittadina

Giunta comunale ha approvato proposta progettuale formulata dall’associazione “Gli Altri Siamo Noi”. Obiettivo: affrontare al meglio la pandemia

di Franco POLITO

CENTRACHE (CZ) – 19 DICEMBRE 2020 –   Incentivare la ripresa delle attività educative, formative, ludiche e ricreative dei minori (0- 17 anni), fortemente penalizzate dall’emergenza sanitaria da Covid -19.

Sono gli obiettivi del bando “Educare in Comune”,  promosso dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia.

La giunta comunale di Centrale, guidata dal sindaco Fernando Sinopoli, ha deciso di farli propri.

L’esecutivo ha detto sì ad un proposta proveniente dall’associazione “Gli Altri Siamo Noi”, che ha sede a Jacurso.

Nell’ambito del bando ministeriale, l’associazione ha formulato un’idea progettuale di carattere sperimentale e innovativo della durata di un anno.

Tre le fasce argomentative tra cui scegliere il settore di intervento: famiglia come risorsa; relazione ed inclusione; cultura, arte a ambiente.

«Il bando “Educare in Comune” – dicono dall’amministrazione comunale – la cui scadenza è fissata al prossimo 21 marzo, consente ai destinatari, tra cui ci sono anche gli enti locali in forma singola o associata, di migliorare la qualità di vita dei ragazzi che vivono l’età dell’infanzia e dell’adolescenza.

Considerato che l’obiettivo è di fondamentale importanza in un periodo travagliato dal punto di vista sociale e sanitario, non abbiamo esitato e dare risposta positiva al progetto avanzato dall’associazione “Gli Alti Siamo Noi” che, in caso di finanziamento, curerò la realizzazione dell’iniziativa interfacciandosi con il dottor Maurizio Marchese, scelto come referente comunale».

Atti già in mano agli uffici per gli adempimenti di competenza. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.