Stampa Stampa
13

DUPLICE OMICIDIO DECOLLATURA, CONFERMATI VENTI ANNI CARCERE


Cassazione rigettato ricorso Procura Generale Catanzaro

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – 16 MARZO 2019 La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso della procura generale di Catanzaro avverso la sentenza che condann a venti anni i Mezzatesta difesi Avv. Francesco Loiacono per Giovanni Mezzatesta Avv Antonio Gigliotti per Domenico Mezzatesta.

Le parti civili, i familiari delle vittime, la difesa era rappresentata dagli avvocati Antonio la Russa, Lucio Canzoniere e Renzo Andricciola.

La Corte dAssise dAppello di Catanzaro(Presidente Galati, a latere Commodaro) il 24 ottobre del 2017 aveva rideterminato la pena in 20 anni di reclusione per Domenico e Giovanni Mezzatesta, che nei primi due gradi di giudizio erano stati condannati alla massima pena dellergastolo in quanto ritenuti responsabili del duplice omicidio di Francesco Iannazzo e Giovanni Vescio avvenuto nel 2013 in un bar di Decollatura.

Nel giugno 2016, la prima sezione della Suprema Corte di Cassazione aveva annullato lergastolo per i due Mezzatesta, ritenendo contraddittoria la motivazione sulla ritenuta aggravante della premeditazione rimettendo gli atti alla Corte dAssise di appello di Catanzaro per un nuovo giudizio sul punto.

Il procuratore generale e le parti civili nel giudizio di rinvio avevano chiesto nuovamente la conferma della pena dellergastolo ritenendo la ricorrenza della premeditazione, di contrario avviso i difensori degli imputati che avevano sostenuto linsussistenza nel delitto dellaggravante della premeditazione.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.