Stampa Stampa
59

DROGA, SEI ARRESTI NEL VIBONESE


Operazione dei carabinieri denominata “Roba di famiglia”. Anche 14 indagati

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 12 APRILE 2018 – Una fitta rete di spaccio sgominata dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia al termine di un’indagine durata un anno. “Roba di famiglia” il nome dell’operazione, coordinata dal pm della Procura di Vibo Valentia Concettina Iannazzo, che vede complessivamente indagate 14 persone.

Sei gli indagati finiti agli arresti domiciliari: Angelo Accorinti, 30 anni, di Zungri; Pino Fusca, 42 anni, di San Marco di Cessaniti; Andrea Caglioti, 28 anni; Pasquale Caglioti, 52 anni, entrambi di San Giovanni di Zambrone; Sebastiano Navarra, 45 anni, di Rombiolo, e Antonio Alessandria, 24 anni, di Zungri. Obbligo di dimora per: Luca Navarra, 21 anni, di Rombiolo; Antonello Francolino, 44 anni, di Potenzoni, frazione di Briatico.

L’inchiesta ha portato alla luce la circostanza che alcuni consumatori (cocaina, ma anche marijuana ed hashish) si sarebbero sentiti male a causa della cattiva qualita’ della sostanza stupefacente venduta. In alcuni casi gli indagati avrebbero anche annotato le targhe delle auto private dei carabinieri della Stazione di Zungri al fine di capire chi di loro fosse in servizio.

La marijuana sarebbe stata spacciata anche a soggetti minorenni, mentre quale luogo di spaccio sarebbero state utilizzate pure alcune villette di una struttura ricettiva di Zambrone, lungo la costa vibonese.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.