Stampa Stampa
67

DRAMMA NEL VIBONESE, MORTI 19ENNE CON PROBLEMI RESPIRATORI E BIMBO DI 11 ANNI


Costernazione nelle comunità di Paravati, frazione di Mileto, e a Stefanaconi

di REDAZIONE 

 PRESERRE (VV) – 25 APRILE 2020  – Grande costernazione a Paravati, per la morte improvvisa di un giovane del luogo. Il 19enne risiedeva nella frazione di Mileto con la famiglia. 

 Da qualche giorno presentava uno stato febbrile, ma nulla faceva presagire l’imminente tragedia. Fatto sta che le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate e il persistere di problemi respiratori ha fatto sì che i genitori allertassero prontamente il 118. 

All’arrivo dei sanitari il ragazzo sarebbe stato trovato già esanime.  

Inutile l’intervento dell’Unità mobile per cercare di rianimarlo e il successivo trasporto all’ospedale “Jazzolino” di Vibo Valentia.

Nel Pronto soccorso del nosocomio della città capoluogo, infatti, il 19enne sarebbe giunto già morto. Da quanto si apprende, lo sfortunato giovane combatteva da tempo con problematiche di natura cardiaca.  

Tuttavia, come da prassi in questo periodo di lotta al coronavirus, i medici hanno deciso di richiedere la sanificazione dell’Unità mobile di Primo soccorso utilizzata e di effettuare sulla vittima un tampone. Bisognerà attendere l’esito del prelievo, quindi, per avere certezze assolute sulle cause della morte.

La comunità parrocchiale di Santa Maria degli Angeli di Paravati, guidata da don Domenico Muscari, appresa la triste notizia, si stringe attorno alla famiglia del giovane: “In questo giorno così triste, con ancora più forza e intensità, siamo uniti nella preghiera. Gesù Risorto, il Signore della vita consoli – afferma la parrocchia – il cuore di chi soffre”.

Una drammatica notizia alla quale purtroppo si aggiunge un altro evento funesto avvenuto sempre all’ospedale Jazzolino dove, nelle stesse ore, era giunto un bambino di Stefanaconi. 

Undici anni, affetto da gravi patologie, è purtroppo deceduto nonostante i tentativi del personale medico di rianimarlo. 

Intanto si è appreso che hanno dato esito negativo i tamponi eseguiti sui due sfortunati.

Un esito che conferma la diagnosi dei sanitari bel senso che sono da addebitare a patologie pregresse i decessi del 19enne di Paravati, il solo caso per cui vi era stato un sospetto per un eventuale contagio da Coronavirus, e del ragazzino di 11 anni di Stefanaconi.

 Due drammatiche vicende che hanno scosso l’intero territorio provinciale.Inizialmente si pensava che il virus potesse avere aggravato le condizioni del 19enne,  già sofferente a causa di una miocardite. 

Gravi patologie pregresse, invece, sarebbero alla base del decesso del ragazzino di Stefanaconi. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.