Stampa Stampa
18

DONNA MORTA NEL VIBONESE, C’È UN NUOVO INDAGATO


Si tratta di un amico: sarebbe stato lui a spingere Annamaria Sorrentino e farla cadere dal terzo piano dell’edificio in cui trascorreva le vacanze estive a Parghelia 

Fonte: ILVIZZARRO.IT

PRESERRE (VV) – 25 MAGGIO 2020 –  Ci sarebbe una svolta sul caso relativo al decesso di Annamaria Sorrentino, avvenuto nel mese di agosto dello scorso anno a Parghelia, in provincia di Vibo, inizialmente catalogato come suicidio.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Cronache di Napoli, infatti, oltre al marito della giovane, Paolo Foresta, a essere iscritto nel registro degli indagati per omicidio preterintenzionale ci sarebbe anche un suo amico, Gaetano Ciccarelli.

In base alla ricostruzione effettuata dal quotidiano, secondo la Procura di Vibo sarebbe stato proprio l’amico a spingere Annamaria, che poi cadde dal terzo piano dell’edificio in cui trascorreva le vacanze estive.

Alla base dell’accaduto, secondo gli inquirenti, ci sarebbero contrasti di natura personale. Nella notte precedente alla tragedia, infatti, all’interno della casa pensata per trascorrere qualche settimana di relax ci furono delle tensioni, al punto che si rese necessario anche l’intervento dei carabinieri.

La sorella di Annamaria, Luisa, avrebbe anche pensato di raggiungerla e riportarla in Campania, questo prima dell’intervento di un amico che, sempre secondo il quotidiano, l’avrebbe rassicurata dicendo che ci avrebbe pensato lui a sua sorella. Il giorno dopo, però, è avvenuta la tragedia.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.