Stampa Stampa
593

DON ROBERTO CORAPI LASCIA STALETTÌ, AL SUO POSTO DON ROSARIO GRETO


Don Roberto Corapi

Per “Don Smile” nuovo incarico ad Amaroni. Il successore, attualmente vice parroco a Torre di Ruggiero, si insedierà il prossimo 8 luglio

di Salvatore CONDITO

STALETTÌ (CZ) – 30 GIUGNO 2020 –  Un nuovo incarico, una nuova sede per don Roberto Corapi, che dopo diciassette anni lascia la comunità come parroco alla guida della parrocchia santa Maria Assunta; una notizia comunicata nel corso della messa domenicale.

Nei prossimi giorni comunque don Roberto, saluterà la sua comunità il cinque luglio in piazza Roma, dove alle ore diciotto e trenta celebrerà una santa messa alla presenza dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Alfonso Mercurio.

Il nuovo incarico ad Amaroni, dove andrà a guidare la parrocchia dedicata a santa Barbara, insediamento previsto per il sette Luglio alle ore diciotto e trenta; mentre nella comunità di Stalettì farà il suo ingresso giorno otto luglio don Rosario Greto, originario di Girifalco ora vice parroco a Torre di Ruggero.

Don Rosario Greto

In ogni nuovo cammino si lascia sempre un bilancio, nel caso di don Roberto Corapi sono stati anni di grande lavoro da giovane sacerdote ha ereditato una parrocchia guidata per oltre trentacinque anni dall’arciprete don Eugenio Marcella, figura di spessore e profondo teologo.

I suoi primi anni di lavoro don Roberto ha dato un’impronta ‘sociale’ ricostruendo una serie di gruppi da azione cattolica, cenacoli di preghiera di Mamma Natuzza, gruppo dell’Immacolata, catechisti.

Il suo fiore all’occhiello ‘Oratorio Cuori Gioiosi’, che con oltre trecento iscritti polarizzava l’attenzione di tutte le fasce di età, garantendo per oltre due mesi educazione svago e contenuti.

Il suo spirito allegro e sorridente conosciuto nel suo comprensorio con il titolo ‘Don Smile’ l’ha fatto subito amare per il suo carattere accogliente e pronto al dialogo.

Sul piano pastorale ha lavorato tanto, sia sul piano umano contatti e organizzando eventi religiosi civili e culturali (i suoi due volumi di esegesi e tradizioni) ma soprattutto la ricostruzione della chiesa dedicata a santa Maria Assunta.

Se dobbiamo usare un termine don Roberto Corapi, è stato un instacabile ‘comunicatore‘ ha usato parole a effetto ha creato un “personale’ di portare il vangelo a tutti.

In questi anni grazie alla sua collaborazione con l’emittente televisiva Telejonio, ha curato una serie di rubriche religiose in occasione del Natale e Pasqua portando in tutte le case, gli insegnamenti del vangelo.

Un’eredità che ora è lasciata al nuovo parroco, che dovrà prendere le redini della parrocchia, mentre don Roberto Corapi proseguirà il suo impegno pastorale nella vicina Amaroni, lì sicuramente porterà il suo stile, il suo sorriso, la sua energia. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.