Stampa Stampa
45

DISTRETTO TURISTICO TERRITORIALE, C’È IL PROTOCOLLO DI PARTENARIATO PUBBLICO-PRIVATO


Porterà alla proposta istitutiva per ufficiale riconoscimento da parte della Regione Calabria

 di REDAZIONE 

ISCA SULLO IONIO (CZ) –  2 NOVEMBRE 2019 –  Mercoledì scorso, presso la sede dell’Unione dei Comuni “Versante Ionico” di Isca sullo Ionio, si è tenuta un’assemblea del partenariato pubblico-privato per l’istituzione del futuro Disttetto Turistico Territoriale dall’Associazione degli Operatori Turistici “Riviera e Borghi degli Angeli” e attivamente supportato dall’Agenzia di Sviluppo Locale GAL Serre Calabresi.

L’assemblea, riunitasi alla presenza di rappresentanti di enti e organizzazioni di carattere pubblico e di operatori/imprenditori turistici, ha discusso ed approvato lo schema di protocollo di intesa per la delimitazione ed istituzione del Distretto Turistico Territoriale Regionale individuando, inoltre, secondo quanto dettato dalla stessa L.R. 2/2019, nell’Unione dei Comuni “Versante Ionico” il giustosoggetto pubblico (ex art. 3 L.R. 2/2019) quale Ente Capofila che dovrà adempiere agli oneri tecnico-amministrativi normativi volti a richiedere alla Regione Calabria l’indizione della Conferenza dei Servizi che porterà all’approvazione della proposta ed al conseguenziale riconoscimento ufficiale del Distretto Turistico Territoriale proposto.

Una proposta più volte illustrata e condivisa in questi mesi, grazie alla realizzazione di circa 10 tavoli tematici territoriali,caratterizzata dall’importante idea-progettuale di dar vita ad un Distretto Turistico Territoriale capace di abbracciare idealmente un territorio omogeneo che si estende dall’Antica Kaulon (Monasterace) e Valle dello Stilaro fino all’Antica Skylletion/Scolacium (Squillace – Borgia) e San Floro, dall’entroterra Ionico a quello Serrese, passando dalla zona litoranea e costiera della Calabria Jonica.

La proposta di costituzione del Distretto Turistico è stata diffusa nel tramite di assemblee ed incontri zonali mensili e di una “manifestazione pubblica d’interesse” che ha già registrato la sottoscrizione di 18 Comuni, il supporto attivo del GAL “Serre Calabresi”, del Distretto Rurale Serre, di associazioni di categoria come la Coldiretti Provinciale Catanzarese, di altre importanti associazioni operanti sul territorio e di circa altri 50 imprenditori turistici.

Lo schema di protocollo di intesa, approvato lo scorso 30 ottobre, verrà ora formalmente inviato agli enti pubblici e alle varie organizzazioni pubbliche e private per le giuste deliberazioni o adempimenti ufficiali da effettuare in seno ai propri organi di governo-decisionali preposti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.