Stampa Stampa
46

DISTRETTO TURISTICO TERRITORIALE, AL VIA IL TAVOLO OPERATIVO


Appuntamento il prossimo 18 Giugno al Gal Serre Calabresi di Chiaravalle per avvio Protocollo d’Intesa e per definire proposta nel dettaglio

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) –  16 GIUGNO 2019 –  Giunte a quasi 50 le adesioni – sottoscrizionia seguito dell’ultimo incontro territoriale, realizzato in quel di Montauro Martedì 11 Giugno pomeriggio, a chiusura del percorso informativo e propositivo lanciato e tracciato dall’A.Op.T. “Riviera e Borghi degli Angeli” sul tema e progetto “Verso la definizione del Distretto Turistico Territoriale”,

Chiusa positivamente la fase preliminare del percorso informativo, l’appuntamento è ora fissato per le ore 17.00 di Martedì 18 Giugno presso la sede del GAL Serre Calabresi di Chiaravalle per l’avvio operativo del Tavolo Tecnico e di Coordinamento del nascente Distretto Turistico.

L’incontro di giorno 18, aperto a chi ha già sottoscritto la manifestazione d’interesse e a chi ancora interessato a sostenere attivamente l’idea-progettuale di definizione del suddetto DTR, servirà ad avviare la co-redazione condivisa del Protocollo d’Intesa, previsto dalla L.R. 2/2019, in quanto strumento utile a regolare, perimetrare e plasmare concretamente la proposta di Distretto Turistico Territoriale che si intenderà  avanzare alla Regione Calabria per suo formale riconoscimento con relativa futura istituzione,.

All’incontro sono invitati a partecipare tutti rappresentanti istituzionali, associazioni di categoria, operatori turistici e tutti i soggetti interessati a sostenere concretamente la suddetta proposta. Al tavolo-incontro pubblico, utile ad avviare i lavori tecnici di coordinamento del potenziale e nascente Distretto Turistico Territoriale, interverranno i responsabili di Riviera e Borghi degli Angeli, i responsabili del GAL Serre Calabresi, sindaci e rappresentanti delle Istituzioni e Associazioni locali.

La Rete Turistica Territoriale “Riviera e Borghi degli Angeli” sta facendo un proposta atta a includere il territorio che va dalla vallata delloStilaro/Antica Kaulon a Squillace/Scolacium/San Floro, passando dall’entroterra dei borghi del basso Ionio fino a quellloSerrese” ..passando dalla zona costiera ionica.

Si tratta di un territorio omogeneo, da valorizzare con offerta di turismo eco-culturale, enogastronomico ed esperienziale, e ancora tutto da promuovere nel mercato turistico internazionale, con formule ricettive diffuse.

Sarebbe opportuno quantomeno partecipare per avere una strategia di marketing congiunta del territorio, pur potendo poi definire al suo interno aree di interesse e offerta turistica specifica, comunque finalizzate alla valorizzazione di un territorio incontaminato e non fautore di progetti a forte impatto ambientaletipiche del turismo di massa che ormai il mercato, il trend ed il gusto dei viaggatori definisce perdenti”.

Francesco Leto Presidente.A.Op.T“Riviera e Borghi degli Angeli” aggiunge, inoltre: “Spero che le parti possono partecipare al prossimo tavolo di lavoro in modo proattivo e articolando proposte in tal senso, per convergere in una forte unità, a discapito dei soliti campanilismi disgreganti e colmare le parti finora assenti”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.