Stampa Stampa
42

DISSESTO IDREGEOLOGICO, MANNO: «OLIVERIO HA CAMBIATO IDEA? TROPPO TARDI»


Grazioso Manno

Riceviamo e pubblichiamo:

PRESERRE (CZ) –  2 MARZO 2019 –  «Da anni, da molti anni mi batto perché la Regione si doti di un vero Piano di messa in sicurezza del territorio contro il dissesto idrogeologico.

Un piano che preveda interventi seri e mirati che risolvano in maniera definitiva i problemi che riguardano fiumi, torrenti, canali, zone a rischio frana.

Ma finora tutti i finanziamenti dedicati a questo settore hanno riguardato interventi a pioggia, che non hanno risolto definitivamente le questioni sul tappeto, ma sono serviti per accontentare Enti guidati dagli amici degli amici.

Oggi (ieri, ndr) leggo, per la verità con grande meraviglia, che anche il Presidente Oliverio sostiene la necessità di un “vero Piano di messa in sicurezza del territorio contro il dissesto idrogeologico “.

Domando: in questi 4 anni di governo del Centrosinistra, come sono stati distribuiti i fondi sul dissesto idrogeologico? Quali progetti seri sono stati finanziati?

Quanti progetti immediatamente cantierabili hanno avuto la precedenza? Da quello che mi risulta, anche in questa legislatura sono state fatte scelte sbagliate (o volutamente sbagliate) e si è continuato con il privilegiare interventi a pioggia che nulla hanno a che vedere con un serio Piano di messa in sicurezza del territorio .

Il Presidente Oliverio ha cambiato idea? Troppo tardi e troppo facile a distanza di pochi mesi dalle elezioni regionali, e dopo aver “dilapidato” centinaia di milioni di euro, senza un oggettivo criterio.

Basta andare a vedere come sono stati distribuiti i 348 milioni di euro: in tal senso invito tutti, soprattutto la stampa, ad indagare in tal senso o chiedere all’Ing. Zinno, che ha gestito tutta la partita, sicuramente su indicazioni della Presidenza: un vero scempio, a mio giudizio.

Ed i nostri operai sulla rete di colo continuano a restare a casa, senza lavoro, solo perché la Regione non trova 400 mila euro.

Un assurdo nell’assurdo che dimostra come questa Amministrazione regionale e questo Presidente siano ” senza cuore e senza anima”.

Infine un appello a tutti i miei amici del Centrodestra ed a coloro che hanno lasciato il Centrosinistra: perché non presentate una mozione di sfiducia contro il Presidente Oliverio? Che senso ha continuare stancamente questa legislatura? A che serve “governare” con un’Amministrazione azzoppata?

I calabresi vogliono cambiare, e subito, senza aspettare altri 9 mesi in queste condizioni di estremo disagio e con una Cittadella vuota di persone, idee e progetti.

Chiudiamo, ed al più presto, questa esperienza regionale assolutamente fallimentare! È il momento giusto».

Grazioso MANNO, presidente consorzio di bonifica Ionio Catanzarese

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.