Stampa Stampa
47

DIMISSIONI ASSESSORE VARANO, “UNIRE SANT’ANDREA”: «“ARCOBALENO” SEMPRE PIÙ SBIADITO»


Riceviamo e pubblichiamo:

SANT’ANDREA APOSTOLO DELLO IONIO (CZ) –  28 FEBBRAIO 2022 –  Continua a sgretolarsi la Maggioranza che sostiene l’Amministrazione Arcobaleno. Antonella Varano, eletta nella lista Arcobaleno, ha ufficializzato la sua decisione di dimettersi da Assessore al Bilancio con delega alle Politiche comunitarie e Contenzioso, e di non far più parte organicamente della Maggioranza, restando consigliera indipendente.

Non è una novità che il gruppo consiliare Arcobaleno si assottigli: già dall’insediamento del Consiglio Comunale, a settembre 2020, si è dissociato il Consigliere Bruno Varano, non entrando a far parte del Gruppo Arcobaleno, per motivazioni non scritte ma note a tutta la comunità andreolese.

Da un’attenta lettura di quanto pubblicato sulle testate giornalistiche, si evince chiaramente, per come dichiarato dell’ex Assessore, il mancato riconoscimento del proprio lavoro svolto e, soprattutto, il venir meno delle condizioni di onestà e di lealtà nei confronti della stessa, da parte del gruppo di appartenenza.

Parole forti che ci inducono a riflettere sulla natura di una compagine amministrativa che antepone i numeri alla qualità e alla competenza, che induce una componente importante, proprio per le mansioni a lei assegnate, alle dimissioni non solo come Assessore ma anche come membro del Gruppo consiliare in cui è stata eletta.

Una scelta, da quanto si legge, determinata dalla piena consapevolezza di non sentirsi parte integrante della Maggioranza che, evidentemente, assume orientamenti e opera scelte senza il dovuto confronto o condivisione al suo interno.

Recentemente, anche con un consistente contributo della Minoranza, sono state apportate importanti modifiche allo Statuto Comunale, istituendo la figura del Presidente del Consiglio e ampliando la partecipazione alle Commissioni consiliari sia delle Associazioni che di semplici cittadini. Il tutto per consentire una maggiore partecipazione alla cosa pubblica.

Evidentemente tutto questo serve a ben poco per il gruppo di Maggioranza, perché al posto di allargare la partecipazione perde il consenso dei suoi stessi consiglieri. D’altronde, quando si inizia a tollerare intrusioni nella sfera di competenza politica dell’Ente, ci riferiamo alla scelta da noi sempre osteggiata, di inserire all’interno dell’Amministrazione le figure dei cosiddetti “Garanti” e dello Staff del Sindaco, svalutando come abbiamo più volte sostenuto il ruolo dei Consiglieri democraticamente eletti, ecco che il connubio comincia ad affievolirsi e il rapporto di fiducia a scalfirsi.

Più volte, in campagna elettorale, abbiamo evidenziato la necessità di un’inversione di rotta per Sant’Andrea, con la scelta di una compagine che indirizzasse il proprio agire alla risoluzione concreta dei problemi e alla crescita del nostro Paese, attraverso un impegno corale e quotidiano, attuato, soprattutto, con le necessarie e indispensabili competenze che ognuno avrebbe dovuto mettere in campo, per un rilancio dell’azione politico-amministrativa.

Così non è stato, ma il nostro impegno è ugualmente proseguito, in ogni momento, come Gruppo di Minoranza attento, serio e responsabile, fedele al mandato elettorale e al compito assegnatoci.

Non riusciamo a capire quanto recentemente avvenuto possa giovare alla Comunità nel suo insieme, né in che modo si continuerà ad amministrare.

Di sicuro la nostra presenza sarà ancora più forte e determinata, per il bene di tutti i cittadini.

Il Gruppo Consiliare Unire Arcobaleno

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.