Stampa Stampa
12

DIFFUSIONE DATI POSITIVI CROTONE, APERTA INCHIESTA


Le indagini mirano ad accertare da quali uffici siano trapelati i dati sui pazienti affetti dal virus e chi abbia provveduto a immetterli nella rete

di REDAZIONE 

CROTONE –  24 MARZO 2020 –  La Procura della Repubblica di Crotone ha avviato un’indagine, delegata alla squadra mobile, sulla “fuga di notizie relativa a soggetti risultati positivi al Covid-19: fatti per cui è stata presentata una precisa denuncia”.

Lo rende la Questura in riferimento all’episodio avvenuto nella giornata di ieri quando sulle chat del social network Whatsapp ha preso a circolare l’elenco completo delle 59 persone attualmente in cura presso le strutture sanitarie dell’Asp di Crotone perché affette da coronavirus: oltre a nomi e cognomi vengono riportate data di nascita e data in cui il paziente è risultato positivo al tampone. Nell’elenco compare anche il nome di un bambino nato nel 2011.

“A prescindere dalle implicazioni di natura penale e di violazione della privacy – fa notare la Questura di Crotone – si invitano tutti ad evitare che si perpetuino tali deplorevoli e spiacevoli episodi. Come convenuto, anche con la locale Prefettura, si confida nel consueto spirito collaborativo dei mass media per una corretta informazione, al fine di evitare facili strumentalizzazioni”.

Le indagini mirano ad accertare da quali uffici siano trapelati i dati sui pazienti affetti dal virus e chi abbia provveduto a immetterli nella rete.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.