Stampa Stampa
20

DETENZIONE ESPLODENTI, DENUNCIATO RISTORATORE NEL VIBONESE


I carabinieri, tra le altre cose, hanno trovato nel suo locale due sfere da mortaio artigianali tipo bomba prive di marchio CE

di REDAZIONE

IONADI (VV) –  13 GENNAIO 2019 –  Detenzione illegale di materiale esplodente del tipo non consentito, ricettazione e omessa denuncia di materiale esplodente.

Queste le accuse per le quali i la Sezione Radiomobile dei Carabinieri di Vibo Valentia e del Nucleo Cinofili dello Squadrone Cacciatori Carabinieri Calabria, hanno deferito alla Procura vibonese F.R., 44 anni, di Ionadi, titolare di un ristorante-pizzeria.

Nel corso di una perquisizione, finalizzata alla ricerca di armi e materiale esplodente, estesa anche all’abitazione del 44enne, i militari dell’Arma hanno trovato due sfere da mortaio artigianali tipo bomba prive di marchio CE, due sfere da mortaio artigianali denominate is6-2000 del peso netto di prodotto attivo 800 grammi, una batteria pirotecnica a tubi denominata “idra” del peso netto di 490 grammi, oltre a 28 mortai di varia lunghezza e diametro.  

Gli investigatori stanno tentando di scoprire se il materiale esplodente fosse destinato a soddisfare le richieste di clienti del locale che richiedevano l’esplosione di fuochi d’artificio per le loro occasioni speciali o se ci si trovi invece dinanzi a rimanenze della notte di San Silvestro.

Tutto il materiale rinvenuto, debitamente messo in sicurezza da personale del Nucleo Artificieri Carabinieri di Catanzaro, e’ stato sottoposto a sequestro ed affidato ad una ditta specializzata per lo smaltimento.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.