Stampa Stampa
12

DAVOLI, UNA MOSTRA DI BENEFICENZA A FAVORE DEI POVERI


Iniziativa solidaristica del Gruppo di Volontariato Vincenziano

Articolo di Gianni ROMANO

DAVOLI (CZ) –  6 MAGGIO 2018 – Ieri e oggi giornate di visita alla mostra di beneficenza, organizzata dal Gruppo   di   Volontariato   Vincenziano, del presidente Aldo Marcellino,  nella   sala   San   Francesco   della   Chiesa   di   San Roberto   Bellarmino   di   Davoli.  

L’iniziativa,   ormai   ultraventennale,   ha   lo   scopo   di raccogliere fondi da destinare ai poveri del comprensorio. Ogni azione, ogni progetto, la vita stessa dei Vincenziani, è frutto del Carisma di San Vincenzo de’ Paoli che ha come centralità   il   Cristo   e   come   obiettivo   principale   i   poveri   e   i   disagiati.   O,   se   volete,l’obiettivo   cristiano   di   contrastare   tutte   le   povertà,   vecchie   e   nuove,   che   affliggono l’umanità.  

Le   Vincenziane,   ogni   mercoledì   si   riuniscono   nelle   sale   parrocchiali   e conversando   tra   loro   e   con   le   appassionate   del   ricamo,   armate   di   uncinetto   o   ferri   da maglia,   preparano   splendidi   manufatti   di   grande   qualità.   Il   loro   non   è         un   semplice passatempo,   ma   una   vera   e   propria   arte,   tramandata  nel   tempo.    

Di   grande   valore   la produzione   di   merletti   e   ricami   legati   al   costume,   al   corredo   e   alla   tradizione   che   le Vincenziane mostra no  proprio in occasione delle mostre di beneficenza.         Il ricamo, un’arte divenuta popolare nel XIV secolo è tutt’oggi di gran moda per decorare tovaglie, tende,lenzuola,   abiti,   ecc..        

E   poi,   in   tempi   di   grande   congiuntura,   come   quelli   che   stiamo vivendo, sapere usare l’uncinetto o i ferri possono portare un beneficio economico alla famiglia.  Difatti,  è   possibile,  al   costo  di  qualche  gomitolo   di  lana,   due  ferretti   e  tanta buona volontà, creare dei coloratissimi maglioncini, delle calze e tante altri indumenti sia per i bambini sia gli adulti.  Inoltre sono esposti diversi oggetti, anche di modesto importo, che potranno soddisfare il desiderio di porte un regalo per la festa della Mamma.

Si tratta di oggetti di diversa natura (ferro,  legno, ecc),  solitamente  donati  da benefattori  o creati dalle ingegnose mani  dei Volontari.

Insomma, due giorni per vivere la gioia del donare a chi è meno fortunato di noi, e perché no, portando a casa un prezioso manufatto delle Vincenziane.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.