Stampa Stampa
22

DAVOLI, PERIODO FLORIDO


Proseguono a tutto campo le iniziative dell’associazione volontari Vincenziani

Articolo e foto di Gianni ROMANO

DAVOLI (CZ) –  10 FEBBRAIO 2019 –  E’ del tutto evidente che la biblioteca Vincenziana di Davoli sta vivendo un periodo florido di iniziative e grandi consensi a livello locale e istituzionale, e non si tratta di mere citazioni ma di concreti atti che hanno consentito un arricchimento patrimoniale e di attrezzature.

Nello specifico ha ricevuto una discreta donazione di qualche centinaio di libri da un avvocato catanzarese che preferisce conservare l’anonimato e della realizzazione di due progetti considerevoli.

Con il primo, la biblioteca di Davoli, ha ottenuto, dal Ministero dei Beni Culturali, un finanziamento per l’acquisto di tre armadi metallici con ante in vetro per la conservazione dei volumi più prestigiosi.

Il secondo afferisce l’approvazione di un progetto inserito nel bando regionale “Pac Calabria 2014/2020 – Programma a sostegno del sistema bibliotecario calabrese”. In questo caso, il progetto avanzato, ha ottenuto un cospicuo finanziamento, che ci permette di attuare una vera rivoluzione tecnologica.

La biblioteca si è dotata di un potente server, di uno scanner professionale per la digitalizzazione dei libri   e di un   impianto di rete per il collegamento di tutte le postazioni multimediali.

Inoltre, le postazioni saranno dotate di connessione a internet per permettere agli utenti di fruire al meglio delle nuove strumentazioni digitali. Il progetto comprende anche un corso di scrittura creativa, elaborato dalla psicologa Elisa Marcellino e condotto dall’insegnante Cinzia Minniti, già portato a termine.

Con il  contributo per l’integrazione del patrimonio librario sono in arrivo numero nuovi volumi, alcuni dei quali appena editi. Sono libri di vario genere che vanno dalla narrativa, alla storia, alla saggistica.

«La biblioteca si arricchisce – commenta il responsabile della biblioteca Aldo Marcellino – pertanto desidero ringraziare tutti i donatori privati, il Ministero dei Beni Culturali e la Regione Calabria per il loro prezioso contributo.      

I testi e le attrezzature, che da oggi arricchiscono la nostra biblioteca, saranno a disposizione di tutti gli utenti di questo importante spazio, frequentato in modo costante da generazioni diverse.

La biblioteca è diventata,grazie ai volontari che vi lavorano e al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Davoli, un luogo fondamentale per tutti noi, soprattutto per le giovani leve, uno spazio di aggregazione prima che di conoscenza».  

Per i prossimi mesi sono programmate diverse iniziative socio culturali promossi da bibliotecari, pediatri,  educatori, enti pubblici,  associazioni culturali e di volontariato.

Intanto proseguono gli incontri per la stipula di un protocollo d’intesa con ”Associazione per la solidarietà   e   l’integrazione   senza   frontiere”,   Associazione   socio-culturale   senegalese,   che costituirebbe un altro fiore all’occhiello del volontariato vincenziano.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.