Stampa Stampa
9

DAVOLI (CZ) – LA CULTURA NON SI FERMA NEANCHE IN ESTATE


Prosegue senza soste impegno dei Volontari Vincenziani

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

DAVOLI (CZ) – 16 LUGLIO 2017 –  Dopo i molteplici ma produttivi impegni socio-culturali dei mesi scorsi, i Volontari Vincenziani della biblioteca pubblica di Davoli, continueranno il loro lavoro per la comunità per tutta l’estate.

<<Anni di professionalità ed esperienza nel settore della cultura – afferma il Presidente Aldo Marcellino, a destra nella foto  – e più specificamente nella gestione della biblioteca, ci hanno consigliato di proseguire  l’attività nei mesi estivi, allorché i turisti, oltre il mare, il sole e le pizze, sono alla ricerca di un refrigerio intellettivo. Fra l’altro, capita sempre più spesso, che i turisti ritornino ben volentieri negli anni successivi con dei libri in donazione. Evidente manifestazione di gratitudine. Nelle aree dedicate è possibile consultare il Quotidiano della Calabria e i libri desiderati. Inoltre, è garantito l’accesso ai principali siti internet istituzionali e a quelli specialistici per materia.

Complessivamente il materiale bibliografico in consultazione diretta disponibile nella sala di lettura supera i 46.000 volumi, mentre è attivo, per i più esigenti, il servizio di prestito interbibliotecario. Il centro è dotato delle nuovissime apparecchiature per gli ipovedenti e non vedenti. I volontari, fra l’atro, sono impegnati in corsi di recupero, completamente gratuiti, per ragazzi segnalati dalla Scuola o dal CSM. Fra le tante attività estive, nel mese di agosto è previsto il progetto dedicato ai ragazzi “Ti leggo una favola continuala tu!…”  L’iniziativa intende promuovere, potenziare e sviluppare l’amore per la lettura. Che  non sarà offerta come un fatto isolato, bensì come un insieme ricco di esperienze positive ed efficaci, di possibilità creative ed espressive in cui il risultato finale non sarà una semplice fruizione passiva, ma un vissuto attivo e coinvolgente. 

A tal fine seguiranno due direttrici. La prima creando un laboratorio didattico-manipolativo-creativo con lo scopo di sviluppare o rafforzare il piacere di ascoltare l’adulto che legge e racconta, il piacere di guardare le figure, il piacere di costruire pagine animate (pop-up), il piacere di giocare con le parole, le storie e le figure e il piacere di drammatizzare. La seconda attraverso la lettura di parte di una fiaba, la riproduzione grafico-pittorica del protagonista , dei personaggi principali e dell’ambiente della fiaba.

 <<Le biblioteche sono “vitamine della città” – prosegue Aldo Marcellino – un luogo in cui si cresce, culturalmente e individualmente, ma si fa pure aggregazione sociale e culturale, e si promuove il turismo migliore. L’Amministrazione di Davoli si è impegnata da tempo a fare della cultura un’occasione e uno strumento di crescita e consapevolezza civica. Scelte coraggiose e lungimiranti che lasciano il segno. E la Biblioteca e il complesso Polifunzionale ne sono l’efficace testimonianza>>.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.