Stampa Stampa
57

DAVOLI (CZ) – IL POLO CULTURALE ACCENDE LA FIAMMELLA DEL SAPERE


Piccola biblioteca al centro di un progetto che vede coinvolti più soggetti

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

DAVOLI (CZ) – 16 APRILE 2016 –  Un polo culturale a Davoli, se ne parla da qualche tempo ma per molti poteva essere un fuoco fatuo invece, a poco a poco, questa fiammella ha provocato un vero incendio: un forte impulso verso la cultura, quella vera.

La piccola biblioteca è cresciuta al punto di essere punto di riferimento per tutto il comprensorio. Ha sistematicamente coinvolto associazioni e scuole del comprensorio e ora persino il Comune di Montepaone con il quale è stato stilato un bel progetto immediatamente deliberato dalla Giunta e, quindi, operativo. Il volontariato Vincenziano – Biblioteca di Davoli ha presentato in conferenza stampa, martedì 12 aprile, una serie di progetti culturali a breve termine.

Il Sindaco di Montepaone Mario Migliarese, nel suo intervento ha puntualizzato di aver sposato il progetto culturale del Volontariato Vincenziano con l’approvazione di un protocollo d’intesa, che ha lo scopo di promuovere la lettura in particolare e la cultura in generale. “Non è possibile fare politica – afferma il sindaco Migliarese – senza progetti culturali che sono un valido sostegno per la crescita di un Paese”.

Allo scopo il comune ha messo a disposizione della biblioteca una stanza con un computer per consentire ai concittadini di collegarsi on line alla biblioteca. Il progetto, fra l’altro, contempla la partecipazione attiva e fattiva nel progetto “Caro Amico ti leggo” che si svolgerà il 21 e 22 maggio, presso il polifunzionale di Davoli e che s’incastona nella cornice nazionale e internazionale del “mese del libro”.

Grande soddisfazione del Presidente del Volontariato Vincenziano, Aldo Marcellino, che sottolinea gli importati e fondamentali risultati che si possono ottenere coinvolgendo altre Istituzioni. Un lavoro di gruppo di cui potranno beneficiare tutti gli abitanti del comprensorio. E per come vanno le cose ci si può aspettare nuovi  coinvolgenti progetti di grande valenza socio- culturale. La serata è proseguita con l’intervento del sindaco di Davoli Giuseppe Papaleo che ha aderito con slancio all’iniziativa. 

Infine la presentazione del progetto culturale con l’Associazione culturale Belarus costituita da Bielorussi o russofoni. La presidente regionale Olga Bochac, a spiegato la bontà del progetto concepito con il Volontariato Vincenziano che porterà oltre all’integrazione e  lo scambio culturale un ritorno economico con l’organizzazione di flussi turistico dalla Bielorussia alla Calabria. Il primo gruppo, una sessantina di persone, giungerà in  Calabria nel mese di maggio.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.