Stampa Stampa
66

DAVOLI (CZ) – Graffiti rupestri rinvenuti sull’altopiano “Pietra Santa”


SCAVI ARCHEOLOGICI

I graffiti non sono stati ancora ben decifrati e sono in corso accertamenti per risalire all’epoca di appartenenza

di REDAZIONE

DAVOLI (CZ) – 28 APRILE 2015 – Alcuni graffiti rupestri sono stati trovati nell’altopiano della “Pietra Santa”. Lo rende noto il Gruppo archeologico “Paolo Orsi” di Soverato. I graffiti non sono stati ancora ben decifrati e sono in corso accertamenti per risalire all’epoca di appartenenza. Sulle pareti del grande masso è stata trovata anche una incisione rassomigliante ad una testa di bue. 

«Il macigno più grande – fa sapere il Gruppo Paolo Orsi – presenta sul lato sud-ovest una rientranza che crea un primo riparo. A questo poggiano e s’incastrano massi di dimensioni inferiori che generano altre cavità. Sono questi vuoti che ben si prestavano a dare rifugio agli abitanti dell’epoca. In considerazione di quanto è stato rinvenuto e documentato e dai dati archivistici, il luogo è certamente stato frequentato in antico, in età medievale e forse anche altomedievale. Un tratto di antico tracciato in pietra presente nelle vicinanze potrebbe essere coevo ai monasteri».

Dei ritrovamenti sono stati informati la Soprintendenza archeologica della Calabria ed i carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio artistico di Cosenza.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.