Stampa Stampa
44

DANNI ALLA PANCHINA DI ALESSIA E MARTINA, LA RABBIA DEL SOROPTIMIST SOVERATO


Le esponenti: “Una ferita per tutti noi”

di REDAZIONE 

SOVERATO (CZ) –  27 AGOSTO 2021 –  «Questa panchina era stata posta da noi il 6 aprile 2019, in memoria di Alessia e Martina, due bambine che il 28 febbraio 2018 erano state uccise dal padre.

Memoria che qualcuno ha deciso di infangare praticando violenza su uno spazio che è contro la violenza.

Un gesto vile che offende oltre che la memoria delle due bambine noi come club e la comunità tutta.

Il giardino aveva lo scopo di sensibilizzare contro la violenza sulle donne, mai avremmo pensato che potesse essere esso stesso oggetto di vandalismo e di sfregio.

È una ferita per tutti noi, per Soverato.

Tanta la strada ancora da fare nel cammino verso la civiltà e il rispetto degli altri.

Vergogna

Speriamo in una condanna unanime da parte di tutta la comunità soveratese e da parte della amministrazione comunale».

Lo afferma in una nota il Soroptimist Soverato. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.