Stampa Stampa
5

CROTONE, SI RIPRENDE MARTEDÌ


Dopo sconfitta a Perugia squadra si ritroverà per il derby allo Scida contro il Cosenza

di REDAZIONE

CROTONE – 11 NOVEMBRE 2018 –  Dopo la gara del Curi contro il Perugia, mister Oddo, complice la sosta per le Nazionali, ha concesso 3 giorni di riposo ai suoi ragazzi.

La squadra si ritroverà martedì pomeriggio (ore 15) al centro sportivo ‘Antico Borgo’ per riprendere gli allenamenti.

Il prossimo impegno per il Crotone sarà lunedì 26 novembre, alle ore 21, allo Scida contro il Cosenza.

Tornando al match del Curi: altra prova sfortunata dei rossoblù che dall’Umbria a mani vuote in un match in cui non hanno demeritato. Diverse assenze tra gli uomini di Oddo, in campo con una difesa inedita: coppia centrale formata da Curado e Vaisanen, con Sampirisi che ritorna sulla corsia di destra e Faraoni che agisce sull’out opposto. Invariata invece la formazione dal centrocampo in su rispetto alla precedente apparizione.

Gli squali partono bene, prendendo in mano il pallino del gioco e arrivando diverse volte pericolosamente al cross nei primi 20. Il Perugia però ha le migliori occasioni in ripartenza: la prima volta salva tutto Vaisanen, la seconda dopo un contatto sospetto Kingsley si libera di Faraoni e la mette al limite dell’area, l’accorrente Verre calcia “sporco” e Sampirisi, preoccupato anche dalla presenza di un avversario in posizione di fuorigioco (punibile?), non riesce ad evitare che la palla termini in fondo alla rete per l’1-0.

Il Crotone prova a reagire ed ha la migliore occasione del primo tempo al 39: incredibile parata di Gabriel con la collaborazione della dea bendata sul colpo di testa ravvicinato a botta sicura di Firenze. Nella ripresa gli squali trovano il pareggio dopo 11 con Simy che si procura il penalty e lo trasforma per l’1-1 spiazzando il portiere.

La partita è equilibrata ma sono ancora gli umbri a passare: punizione dalla fascia destra, proprio Simy nel tentativo di anticipare gli avversari colpisce la palla di testa e la mette alle spalle del proprio portiere, incolpevole. Il colpo stavolta è davvero duro da assorbire ma il Crotone cerca con orgoglio il pareggio.

Nel finale è però Marco Festa a salire sugli scudi con un paio di interventi notevoli (fantastico quello sul sinistro di Dragomir all’88’). Finisce 2-1: nulla da fare per i rossoblù che dovranno assolutamente sfruttare la sosta per recuperare pedine importanti ed energie, fisiche e mentali. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.