Stampa Stampa
20

CROTONE – Elezioni consorzio bonifica, il Consiglio di Stato respinge la sentenza del Tar


ionio crotonese

Il Consiglio non  ha ravvisato alcun periculum nell’avvenuta celebrazione delle elezioni consortili dello scorso 26 ottobre» Torchia: «Il Consorzio ha sempre percorso legittimi e trasparenti  procedimenti»

di Redazione

CROTONE – 19 NOVEMBRE 2014 – «Il Consiglio di Stato, Sezione Quinta, con ordinanza del 18 novembre 2014 n. 5621/2014 n. 5621 (R.G. n. 8776/2014) ha respinto l’istanza cautelare di sospensiva della sentenza  del Tar concernente l’approvazione del regolamento elettorale, non ravvisando alcun periculum nell’avvenuta celebrazione delle elezioni consortili dello scorso 26 ottobre».

Lo fa sapere in una nota il confermato presidente del consorzio di bonifica Ionio Crotonese Roberto Toschia. «Il Consiglio di Stato – aggiunge Torchia – ha anche disposto la condanna al pagamento delle spese di lite in carico delle controparti che, ricordiamo, sono Luigi Albo, Alberto Gaetano Caputi in proprio e l’ Azienda Agricola Francesco Caputi Eredi, Confagricoltura Crotone, Nicodemo Podella in proprio e quale legale rappresentante di Confederazione Italiana Agricoltori Calabria Centro».

«Il Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese  – conclude Torchia – accogliendo con serena soddisfazione questa importante sentenza, provvederà a costituirsi anche per la fase di merito con la mera forza di chi ha sempre percorso legittimi e trasparenti  procedimenti nell’accompagnare i propri soci a tutte le fasi di partecipazione democratica che sanciscono il principio di sussidiarietà su cui fonde l’intera attività funzionale ai soli servizi rivolti ai consorziati dell’intero comparto agricolo».

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.