Stampa Stampa
23

CRESCITA DEL TERRITORIO, SAN VITO IMBOCCA LA VIA DEI CIS


San Vito sullo Ionio, il municipio

Giunta aderisce a Contratti e approva progetto recupero e riqualificazione Lago Acero

di Franco POLITO

SAN VITO SULLO IONIO (CZ) –  2 NOVEMBRE 2019 –  San Vito sullo Ionio si muove verso la crescita territoriale.

Il passo lo compie la Giunta Comunale del sindaco Alessandro Doria decidendo di approvare e di aderire al Contratto Istituzionale di Sviluppo (Cis) “Calabria Settentrionale” con il Progetto “Recupero e riqualificazione paesaggistico – ambientale dell’area circostante il Lago Acero”.

Oltre al progetto, che prevede un importo di 2.500.000,00  euro, la Giunta ha anche detto sì  allo studio preliminare di fattibilità. «La progettazione –  affermano dalla Giunta –  verrà inserita nel “Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2019-2021” di prossima approvazione».  

Il Progetto verrà trasmesso alla Provincia di Catanzaro che provvederà ad inviarlo, assieme al  coordinato complesso delle progettualità di altri Comuni, ad Invitalia SpA, per gli adempimenti susseguenti di competenza, quale soggetto attuatore e Stazione Appaltante – Centrale Unica di Committenza.

L’articolo 6 del decreto legislativo 30 maggio 2011, contenente le “Disposizioni in materia di risorse aggiuntive ed interventi speciali per la rimozione di squilibri economici e sociali, a norma dell’articolo 16 della legge 5 maggio 2009, n. 42” ha introdotto l’istituto dei “Contratti Istituzionali di Sviluppo” (Cis), in sostituzione del previgente istituto dell’Intesa Istituzionale di Programma.

«I Contratti Istituzionali di Sviluppo (Cis) – ricordano gli amministratori sanvitesi – sono atti negoziali sottoscritti dal Ministro per la Coesione Territoriale, d’intesa con il Ministro dell’Economia e Finanze e da altre amministrazioni competenti, volti a eseguire interventi prioritari di sviluppo, soprattutto nelle aree svantaggiate e nel Mezzogiorno, disciplinati dall’articolo 6 del Decreto Legislativo 88 del 2011 che regolamenta le risorse aggiuntive e gli interventi speciali per la rimozione di squilibri economici e sociali e sono finanziati dal Fondo Sviluppo e Coesione (Fsc, dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, dalle risorse del Piano di Azione e Coesione (Pac) e da ulteriori fonti finanziarie nell’ottica della programmazione unitaria».

La Provincia di Catanzaro è stata inserita in un unico Cis, denominato “Calabria Settentrionale”, comprendente anche quelle di Cosenza e Crotone, ed è stata individuata quale soggetto promotore e coordinatore degli interventi riferiti al territorio provinciale di competenza, su proposta dei Comuni singoli o associati.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.