Stampa Stampa
8

COVID, SALE IL TREND IN ITALIA


Il bollettino nazionale di oggi: 2.455 nuovi casi e 9 morti

Fonte: https://www.corriere.it/

PRESERRE (CZ) –  15 LUGLIO 2021 –  Sono 2.455 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati 2.153).

Sale così ad almeno 4.278.319 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 9 (ieri sono stati 23), per un totale di 127.840 vittime da febbraio 2020.

Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.109.579 e 3.264 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri 1.079). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 40.900, pari a -800 rispetto a ieri (+1.051 il giorno prima).

 I tamponi e lo scenario

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 190.922, ovvero 19.677 in meno rispetto a ieri quando erano stati 210.599. Mentre il tasso di positività è 1,3% (l’approssimazione di 1,28%); ieri era 1%.

Più contagi in 24 ore rispetto a ieri, sopra la soglia di 2 mila per il secondo giorno consecutivo, con il rapporto di casi su test che cresce all’1,3% dall’1% precedente. Oggi potremmo essere al «picco settimanale» della curva in oscillazione.

Il trend è in salita, come si osserva anche dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe sui dati settimanali (7-13 luglio): +61,4% i nuovi casi rispetto alla settimana precedente.

«Sul fronte dei nuovi casi si registra un netto incremento settimanale — dichiara Nino Cartabellotta, presidente di Gimbe — peraltro sottostimato da un’attività di testing in continuo calo, che rende impossibile un tracciamento adeguato dei contatti».

Bene la riduzione dei decessi e delle degenze nello stesso arco di tempo: -35,8% le vittime, -11,3% i ricoveri ordinari e -16% le terapie intensive.

Quattro le regioni sopra quota 300 nuove infezioni: Lombardia (+381 casi con tasso 1,2%, grazie a oltre 32 mila tamponi, il numero di test regionali più alto della giornata), Lazio (+353 casi con tasso 1,4%), Sicilia (+353 casi, in cui ci sono 20 positivi pregressi del periodo dicembre-gennaio, vedi la nota*, con tasso 2,9%) e Veneto (+318 casi con tasso 1,1%).

Segue la Campania (+234 casi con tasso 1,8%).

Ad avere oltre 100 nuovi contagiati sono poi: Toscana (+173 casi con tasso 1,5%), Emilia-Romagna (+167 casi con tasso 1%) e Sardegna (+112 casi con tasso 1,99%). Da notare la Valle d’Aosta che ha zero casi per il secondo giorno consecutivo.

Dati preoccupanti sono quelli del Regno Unito: il Paese oggi comunica 48.553 nuovi casi (contro i 42.302 di ieri) e 63 decessi (contro i 49 di ieri).

Le vittime

Diminuiscono le vittime: sono 9 contro le 23 di ieri. Si tratta del secondo dato più basso del 2021, dopo i 7 decessi di domenica 11 luglio (sappiamo che spesso la domenica il dato dei decessi è incompleto, mentre non lo è il giovedì). Sono 11 le regioni con zero lutti, alle quali si aggiungono le Province di Trento e Bolzano. Tra queste c’è la Lombardia — nessun decesso da due giorni — che oggi ha il maggior numero di contagiati.

Il sistema sanitario

In calo le ospedalizzazioni in area non critica e in leggero incremento quelle in rianimazione. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono -19 (ieri -20), per un totale di 1.089 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono +2 — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI — (ieri -6), portando il totale dei malati più gravi a 153, con 11 ingressi in rianimazione (ieri 7).

I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 59,6 milioni. I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono più di 25,4 milioni (47,21% della popolazione over 12).

Qui la mappa aggiornata ogni sera e qui i dati in tempo reale del report «Vaccini anti Covid-19» sul sito del governo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.