Stampa Stampa
20

COVID, IN CALO I NUMERI ASSOLUTI


Il bollettino nazionale di oggi: 11.831 nuovi casi e 364 vittime. Meno tamponi, tasso contagio sale al 17,6%

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  2 GENNAIO 2020 – Oggi sono 11.831 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia su 67.174 tamponi effettuati. Le vittime sono 364, per un totale di 74.985.

Ieri i nuovi casi erano stati 22.211 su 157.524 tamponi, mentre i morti erano stati 462.

I numeri assoluti sono dunque in calo rispetto a quelli di ieri a causa del minore numero di tamponi effettuati, ma il tasso di contagio è salito di quasi tre punti passando dal 14,1% di ieri al 17,6% di oggi.

Cento i medici vittime della seconda ondata

Salgono a cento i medici morti durante la seconda ondata di Covid-19: le ultime vittime sono Maurizio Gasparini, internista in pensione ora attivo come Odontoiatra, di Verbano Cusio Ossola, e Vincenzo Scarabeo, fisiatra di Isernia.

A darne oggi comunicazione alla Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, i presidenti dei relativi Ordini, Daniele Passerini e Fernando Crudele. Ieri, il nuovo anno si era aperto con la notizia della  Enrico Pansini, medico di famiglia e cardiologo di Molfetta (Bari) e Gilberto Forioli, medico di medicina generale e specialista in oftalmologia, di Brescia.

Salgono così a 279 i medici vittima del Covid, ricordati sul Memoriale del sito Fnomceo. “Penso che si debba accelerare il processo di vaccinazione di tutti i medici, compresi i medici convenzionati e i liberi professionisti, tra cui gli Odontoiatri – afferma il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli -. Il vaccino rappresenta oggi il più potente DPI, dispositivo di protezione individuale, e va fornito a tutti i medici, che hanno pagato il prezzo più alto in questa pandemia”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.