Stampa Stampa
34

COVID, IL SINDACO “CHIUDE” PER DIECI GIORNI SAN PIETRO A MAIDA


Primo comune calabrese ad adottare il lockdown totale

di Franco POLITO 

SAN PIETRO A MAIDA (CZ) –  29 OTTOBRE 2020 – «Vista la pericolosità del contagio e visti i diversi nuclei familiari coinvolti, adesso dobbiamo fare un lockdown locale».

Sono le parole con cui il sindaco di San Pietro a Maida annuncia la decisione di chiudere il paese per dieci giorni.

San Pietro a Maida è il primo comune ad adottare una decisione di questo tipo.

«Fin quando non abbiamo chiaro il quadro della situazione – spiega il sindaco -, dati anche alcuni soggetti sintomatici, dobbiamo fare in modo che si esca il meno possibile.

E’ attivo il centro operativo comunale, per qualunque emergenza. Per i tamponi dobbiamo seguire dei criteri, prima andare dai sintomatici, poi dai contatti dei positivi. Lavoriamo per difendere le categorie più vulnerabili, anziani e bambini».

Non ci sarà bisogno di autocertificazione ma si potrà uscire di casa esclusivamente per questioni di prima necessità: si potrà fare la spesa, muoversi per lavoro e uscire per questioni di salute.

La circolazione all’interno del paese è consentita solo per i motivi appena citati.

«C’è di mezzo il futuro di questa comunità – spiega il primo cittadino  – e dobbiamo mettere la salute al primo posto.

Adesso stiamo capendo cos’è il Coronavirus».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.