Stampa Stampa
35

COVID A VALLEFIORIA, 600 TAMPONI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA


Trecento arriveranno nel fine settimana e gli altri 300 nella settimana prossima

 di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 19 novembre 2020)

 VALLEFIORITA (CZ) – 20 NOVEMBRE 2020 –  Salgono a dodici i casi di positività al Covid a Vallefiorita.

 Ieri (mercoledì 18 novembre 2020, ndr)  il sindaco Salvatore Megna ha reso noto che sono pervenuti i risultati dei tamponi effettuati in seguito ai casi registrati nella cittadina e al tracciamento dei contatti: su 23 tamponi ben otto sono risultati positivi, che si aggiungono ai quattro attivi.

 Il sindaco ha già fatto richiesta all’azienda sanitaria provinciale di Catanzaro di ulteriori tamponi da effettuare ad altri possibili contatti.

 Megna ha, inoltre, informato di avere provveduto ad acquistare 600 tamponi molecolari per la comunità, in modo tale da garantire uno screening generale a tutela della salute. Trecento tamponi arriveranno nel fine settimana e gli altri 300 nella settimana prossima.

 Gli amministratori pensano a una tensostruttura da collocare nell’area antistante il campo sportivo per allestire una postazione drive-in presso cui sottoporre a tampone i soggetti sospetti. Per tale attività hanno dato la loro disponibilità alcuni infermieri del luogo.

 Intanto, Megna lancia l’appello ai concittadini che hanno avuto contatti con i soggetti positivi noti, in modo da fare richiesta al dipartimento di prevenzione dell’Asp per l’effettuazione del tampone.

 Ieri (mercoledì 18 novembre 2020, ndr) inoltre, Megna, insieme al parroco della cittadina don Gregorio Gallello, si è recato al banco alimentare di Catanzaro per l’approvvigionamento di derrate e prodotti di prima necessità da destinare a famiglie vallefioritesi in difficoltà. 

Nella giornata di domani (oggi 20 novembre 2020, ndr) comincerà la distribuzione a cura dei volontari del gruppo locale “Va tutto bene”. 

Nella prima fase della pandemia la cittadina delle Preserre aveva registrato due morti per Covid (due anziani vallefioritesi che erano ospiti di una struttura sanitaria privata) e altre due positività, un operatore socio-sanitario e una infermiera, poi guariti. 

A Vallefiorita sale la preoccupazione, tanto che il sindaco ha parlato di focolaio in atto, invitando ancora la popolazione a rispettare le regole e a tenere alta l’attenzione e interessando anche la stazione dei carabinieri di Squillace perché incrementi i controlli in questo senso.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.